L’azienda regala un macchinario alla scuola per formare i ragazzi

Inaugurato un nuovo marcatore laser al San Gaetano donato da SISMA S.p.A.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Una giornata importante, quella di ieri, per il Centro di Formazione Professionale San Gaetano di Vicenza, che ha compiuto un ulteriore e notevole passo nel percorso di modernizzazione e adeguamento dei suoi laboratori del settore meccanico. È stato, infatti, inaugurato ufficialmente un marcatore laser, regalato alla scuola da SISMA S.p.A., storica azienda di Piovene Rocchette e riferimento a livello mondiale per la progettazione e produzione di macchinari e sistemi laser di altissima precisione. Grazie a questo incisore è possibile riprodurre fedelmente e con elevato livello di dettaglio qualsiasi tipo di immagine su svariati materiali, dai metalli preziosi alla lamiera all’acciaio inox. Una tecnologia che viene utilizzata in numerosi settori produttivi, dalla gioielleria alla meccanica, dal medicale alla costruzione di utensili, e in generale in tutti gli ambiti in cui diventa indispensabile il riconoscimento dei particolari o la loro tracciabilità. Il software integrato, interamente sviluppato da SISMA, permette di gestire i file di lavoro ed i parametri, anche nel caso di lavorazioni complesse. Il dono è frutto di un percorso di collaborazione iniziato nei mesi scorsi, che ha permesso ai docenti del CFP di partecipare ad un corso di aggiornamento specifico tenuto dall’azienda e a SISMA di conoscere la principale realtà di formazione professionale provinciale nel comparto meccanico. Il marcatore laser a sorgente fibrata installato nei laboratori permetterà ai ragazzi di completare la gamma di competenze da acquisire in questo comparto; un cammino iniziato soltanto pochi mesi fa con l’inserimento nel parco macchine di un taglio laser CO2 Mazak e del software di progettazione Radan di ProCam, ma che prosegue a ritmi sostenuti e che valorizza una tecnologia assolutamente indispensabile nelle realtà produttive moderne. “SISMA fonda il suo essere e il suo divenire nei valori che la costituiscono; tra questi lo spirito di collaborazione e il proiettarsi al futuro, come connubio tra la cultura del territorio/tradizione e l’innovazione”, dichiara Vittorio Gaudino, Amministratore Delegato di SISMA. “È per questo che anche al di fuori del contesto professionale vogliamo calarci nella realtà che ci circonda, adoperandoci a sostegno del nostro territorio e dei suoi abitanti. Poter fornire uno dei nostri marcatori laser SMARKY a supporto di un organismo di formazione locale è stato per noi un piacere”. La serata ha visto dapprima la benedizione del marcatore presso il laboratorio della scuola, impartita da Don Venanzio Gasparoni, Superiore Generale della Pia Società San Gaetano. È seguita la presentazione del progetto e dell’azienda SISMA, davanti ad una platea di studenti del centro, familiari ed aziende del territorio che da anni collaborano con la scuola nei progetti di stage e alternanza scuola-lavoro, ma anche nella costruzione dei programmi di insegnamento e nella valutazione degli aggiornamenti da apportare a software ed attrezzature didattiche. Flavio Lorenzin, da anni uno degli imprenditori di riferimento per il San Gaetano, ha contribuito notevolmente alla buona riuscita del progetto. “Il ruolo rivestito oggi dalla formazione professionale sul territorio è fondamentale - continua Lorenzin – per il supporto che garantisce alle imprese, in particolare al settore manifatturiero, grazie ai percorsi che attiva ed alle competenze che trasmette agli studenti. Il dialogo tra la scuola e le aziende, dunque, è vitale per garantire ai ragazzi la migliore formazione possibile in vista del loro inserimento nel mondo del lavoro. Ringrazio SISMA, ed in particolare il suo presidente, Fiorenzo Sbabo, per la collaborazione e la sensibilità dimostrata nei confronti delle esigenze della scuola. “Le nostre scuole hanno bisogno delle molte aziende che, come SISMA, investono nel futuro dei giovani e donano il loro tempo o le loro attrezzature, altrimenti inaccessibili ai ragazzi” è il pensiero espresso da Elena Donazzan, Assessore Regionale alla Formazione della Regione Veneto, durante la cerimonia di inaugurazione. “I dati qualitativi e quantitativi sull’alternanza scuola-lavoro in Veneto sono estremamente positivi e confermano che quella della collaborazione tra mondo dell’imprenditoria e mondo della formazione è l’unica strada da percorrere.” “Ringraziamo sentitamente SISMA per aver creduto nel progetto San Gaetano e vinto questa scommessa con noi” – conclude Paolo Faccin, Direttore Generale della scuola. “Grazie a questa nuova tecnologia che implementiamo vogliamo dimostrare, ancora una volta, la nostra vicinanza alle aziende del territorio, sostenendole nel loro percorso di crescita e rafforzamento nell’unica modalità che possiamo garantire, ovvero quella di preparare già i loro futuri dipendenti, aiutandole così ad individuare quei professionisti introvabili di cui hanno bisogno.” Ulteriori informazioni su www.sangaetano.org

Torna su
VicenzaToday è in caricamento