Its meccatronico Veneto: al via le lezioni per 275 futuri super tecnici di cui 91 a Vicenza e Schio

Al via a Vicenza e Schio le lezioni dell’ITS ad indirizzo meccatronico che garantisce occupabilità vicina al 100% dopo due anni di alta formazione post diploma

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Sono iniziate oggi le lezioni per i 91 ragazzi delle sedi di Vicenza e Schio dell’ITS Academy Meccatronico Veneto, due delle sette sedi venete dell’ITS. A Vicenza le ore in aula per il conseguimento del titolo di Tecnico Superiore per l'Automazione ed i Sistemi Meccatronici si svolgeranno come di consueto presso l’ITIS Rossi. Qui sono coinvolti 26 ragazzi per il primo anno e 19 per il secondo. Nella sede di Schio invece i ragazzi sono rispettivamente 22 per il primo anno, tra cui u

na ragazza e 24 per il secondo e le lezioni per il conseguimento del titolo di Tecnico Superiore per l’Innovazione di Processi e Prodotti Meccanici si terranno presso l’IPSIA Garbin e l’ITIS De Pretto. Le selezioni, chiuse nei giorni scorsi in tutto il Veneto, hanno permesso di formare complessivamente 12 classi del primo e secondo anno, portando a ben 275 il numero di ragazzi che frequenteranno i corsi nelle 7 sedi e il coinvolgimento di 250 aziende venete che accoglieranno i ragazzi attraverso i tirocini formativi di 800 ore cui si aggiungono 1200 di laboratorio e in classe con docenti provenienti per almeno il 50% dal mondo del lavoro. Al termine del biennio i 91 studenti della sede di Vicenza e Schio accederanno all’esame per il Diploma Statale Europeo di 5^ livello EQF (European Qualification Framework).

“Siamo tutti molto soddisfatti dei risultati ottenuti in questa tornata 2018 di iscrizioni con tre nuove sedi. Il lavoro svolto dall’ITS dalle scuole con cui collaboriamo, dai docenti, dai tutor e dalle aziende per far conoscere l’offerta formativa e la sua validità ha avuto successo – afferma il direttore Giorgio Spanevello -. Numeri che rendono l’ITS Academy Meccatronico Veneto una realtà di riferimento per il mondo imprenditoriale della nostra regione con aziende 4.0 dove automazione e robotica sono ormai una realtà e nelle quali è fondamentale poter disporre di tecnici con competenze che spaziano dalla meccatronica, all’elettronica, all’informatica che una volta in azienda possono essere impegnati nella progettazione, nelle linee della produzione, nel controllo qualità di prodotto o di processo e infine nella Ricerca e Sviluppo”.

MAKER FAIRE 2018

Quest’anno il team di ragazzi della sede di Treviso e Vicenza ha avuto un grande riconoscimento dalla fiera italiana per eccellenza dei makers in ambito tecnologico: ben sette progetti, di cui tre da Treviso, sono stati accolti dalla MAKER FAIRE di Roma che si aprirà il 12 ottobre e fino al 14. Nei tre stand del padiglione 11 dell’ITS meccatronico Veneto gli oltre 100 mila visitatori da 65 paesi potranno ammirare e scoprire i loro progetti:

Dalle sede di Vicenza:

1. Apollo 18 che rientra nell’area 4.0 della Maker faire: si tratta di un robot capace di muoversi in ambienti complessi, come quello di un capannone d'allevamento intensivo di polli per intercettare, riconoscere e raccogliere gli animali morti, operazione svolta oggi da un operatore.

2. Garden Patrol, veicolo a guida autonoma dedicato alla cura del giardino domestico che può essere dotato di un modulo rasaerba e di uno spalaneve, installabili ad aggancio rapido.

3. Dispenser automatico di medicinali di supporto agli operatori nelle case di cura prevenendo l'errore umano in fase di somministrazione dei medicinali e riducendo i tempi di consegna. Il sistema funziona con la richiesta della terapia per il paziente, in automatico controlla quali pastiglie da prelevate e automaticamente esegue il prelievo nel bicchiere per l’operatore.

4. Sintetizzatore Braille, sistema che comprende un'applicazione e un display braille. Insieme riescono a comprendere un discorso e trascriverlo in un testo braille leggibile attraverso il tatto.

Torna su
VicenzaToday è in caricamento