Motociclista perde la vita nella schianto contro la ruspa: lunedì l’autopsia

Giorgio Persico, 69enne residente ad Altavilla Vicentina, è deceduto venerdì nel tragico incidente in località Pennar

Il tragico incidente è avvenuto in località Pennar

È stata disposta l’autopsia sul corpo di Giorgio Persico, il 69enne pensionato residente ad Altavilla Vicentina ma nato a Roana che nel pomeriggio di venerdì ha perso la vita in un incidente stradale. La vittima stava percorrendo via Pennar ad Asiago in sella alla sua Yamaha MT -07 quando si è schiantato contro la forca di una ruspa impegnata in manovre di cantiere lungo la via.

Lo  schianto ha fatto sbalzare a terra il 69enne, soccorso immediatamente dal conducente del mezzo di cantiere in attesa dei soccorsi. Arrivati sul posto, gli operatori del Suem hanno constato che il motociclista era ancora in vita e hanno chiamato l’elisoccorso che però è arrivato quando per lui ormai non c’era più niente da fare.

Sul posto è intervenuto la Polstrada di Schio per i rilievi e la via è stata chiusa al traffico per il resto del pomeriggio.  Secondo una prima ricostruzione Persico non si sarebbe accorto, visto la totale mancanza di segni di frenata, della ruspa che si stava avvicinando a un camion, con la forca alzata, per scaricare un quadrato di cemento.  Il pensionato, secondo i rilievi, ha preso in pieno petto il mezzo ed è stato sbalzato a terra con un grave trauma toracico. L’autopsia chiarirà meglio la dinamica del tragico incidente. Il 69enne potrebbe aver accusato un malore mentre era alla guida.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cimici in casa? Ecco come allontanarle subito

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

  • Atletica in lutto: Alen non ce l'ha fatta, giovane promessa muore a 18 anni

  • Violento schianto auto-moto in provincia: centauro in gravi condizioni

  • Inciampa e parte un colpo di fucile: muore cacciatore

Torna su
VicenzaToday è in caricamento