"Inarrestabili": coppia di romeni con sfilza di denunce sempre in libertà

Sono il simbolo vivente dell'impotenza delle forze dell'ordine: nonostante la sfilza di denunce e di arresti, l'ultimo in flagranza, la coppia di romeni M.B., prostituta 26enne, e N.M.T, 30 anni, sono sempre liberi (di delinquere)

Via Dian, dove la coppia risiede

Non c'è denuncia che tenga, nemmeno l'arresto in flagranza: M.B., prostutita 26enne, e N.M.T, 30 anni, entrambi romeni, sono sempre in libertà, libertà di proseguire nelle loro molteplici attività criminali. 

La coppia era stata arrestata dai carabinieri giovedì notte, dopo l'ennesima estorsione ai danni di una giovane vittima, adescato dalla donna in viale della Pace, ma dopo poche ore erano entrambi fuori dalla prigione e si sono subito dati da fare. Il 30enne, nell'arco di due giorni, è stato fermato dalla polizia 5 volte, venendo anche denunciato per lesioni nei confronti di un vigilantes, oltre che segnalato per inottemperanza del foglio di via dal territorio cittadino. Un'ordine che, evidentemente, non ha nessuna intenzione di rispettare. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Arzignano, coppia in manette per estorsione: nei guai anche il ricattato 

    • Cronaca

      Zovencedo, omicidio Pretto: indagini blindate per dare un volto al killer

    • Incidenti stradali

      Schio, furgone travolge scooter, 35enne di Malo ferita

    • Cronaca

      Soldato americano accusato di stupro e violenze da minorenne vicentina

    I più letti della settimana

    • Arcugnano, dramma sul lavoro: donna precipita da 8 metri e muore

    • Vicenza, fiamme al "Caffè Vero": a fuoco un camino

    • Sossano, frontale tra due auto: ferita una 50enne

    • Torri di Quartesolo, centauro esce di strada: è in rianimazione

    • Vicenza, 15enne si lancia dal quinto piano: "L'ho vista cadere nel vuoto"

    • Maltempo nel vicentino: alberi caduti e macchine danneggiate

    Torna su
    VicenzaToday è in caricamento