In comunità per violenze in famiglia: va in overdose di  metadone e torna in carcere 

L'uomo, un palermitano 33enne era ai domiciliari in una struttura di recupero. Dopo aver sottratto il medicinale, poi assunto in dosi massicce, è finito in ospedale prima di venire arrestato dai carabinieri

Foto di archivio

Si trovava agli arresti domiciliari per matrattamenti nei confronti dei familiari Luigi Zerno, un palermitano 33enne che nella mattinata di mercoledì è stato arrestato da carabinieri.

L'uomo, nelle settimane scorse, ha assunto una dose massiccia di metadone sottratto dall'armadietto farmaceutico della comunità di recupero "Airone" di Agugliaro nella quale stava scontando la sua pena. 

Dopo essere finito in ospedale per overdose il siciliano è stato arrestato dai carabinieri su disposizione dell'autorità giudiziaria e accompagnato dai militari dell'Arma nel carcere di San Pio X. 


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    «Entrato in ospedale in piedi, uscito semi-paralizzato»

  • Cronaca

    Omicidio Pretto: «Una palude preoccupante»

  • Cronaca

    Pedemontana: blitz della Forestale in Vallugana

  • Cronaca

    Nuova tragedia sul "ponte dei suicidi"

I più letti della settimana

  • Auto piomba nella pasticceria, tragedia sfiorata

  • Malore fatale alla guida: muore un 50enne

  • Adottato da una coppia vicentina il neonato abbandonato a Rosolina

  • Ultraleggero precipita e si schianta contro una casa, due morti

  • Roby Baggio in tribunale contro gli animalisti

  • Maltempo: cantine e strade allagate nel Vicentino

Torna su
VicenzaToday è in caricamento