Il Vespaiolo di Breganze e... le vespe

Il nome di questo nettare paglierino deriva dal vitigno da cui nasce: l’uva vespaiola o “bresparola” come la chiamiamo nel vicentino con una certa punta di orgoglio, così chiamata per il suo succo dolce e particolarmente amato dalle vespe (brespe). L’origine di questo vitigno è sconosciuta

Foto www.enjoyfoodwine.it

Il Vespaiolo di Breganze non è un vino per tutti. Per apprezzarlo è necessario avere tre caratteristiche fondamentali:

- avere un palato “audace” in grado di saper apprezzare in egual misura freschezza e acidità in bocca;

- essere pazienti: dopo un paio d’anni il vespaiolo assume interessanti note di mela cotogna e un bel colore ambrato;

- essere vicentini doc

Ultima caratteristica (scherzosa) a parte, il vespaiolo di Breganze è un vino bianco molto interessante: dal colore paglierino con tenui riflessi verdi ed un intenso profumo di frutta matura e mandorla.

Per la sua naturale acidità è ideale per accompagnare piatti impegnativi dai sapori decisi, l’abbinamento per eccellenza è con polenta e baccalà, una goduria per il palato, ma si accompgna bene anche un'altra eccellenza vicentina, l'asparago bianco. 

Il nome di questo nettare paglierino deriva dal vitigno da cui nasce: l’uva vespaiola o “bresparola” come la chiamiamo nel vicentino con una certa punta di orgoglio, così chiamata per il suo succo dolce e particolarmente amato dalle vespe (brespe ndr).

L’origine di questo vitigno è sconosciuta. Per certo invece sappiamo che nel 1969 il vino Vespaiolo di Breganze ottiene la DOC. Da allora la produzione è consentita esclusivamente nella provincia di Vicenza, in una striscia di terra collinare che si estende per venti chilometri lungo la Pedemontana Vicentina, da Breganze a Bassano del Grappa.

FONTE

Potrebbe interessarti

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Forno a microonde: i vantaggi e rischi per la salute

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

I più letti della settimana

  • Superenalotto, jackpot sfiorato: tripletta di cinque

  • Truffa della "compagnia telefonica": entrano nel telefonino e le svuotano il conto corrente

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Muore al volante e si schianta contro la farmacia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento