I carabinieri sventano un sequestro: in manette banda di rapinatori

I militari di Bassano del Grappa hanno smantellato una associazione a delinquere di rumeni dedita a rapine e furti, impedendo ai criminali di rapire un milanese

I carabinieri di Bassano (foto di archivio)

Si chiama "Seven Gold" l'operazione con la quale i carabinieri della compagnia di Bassano del Grappa sono riusciti a smantellare un'associazione a delinquere di nazionalità rumena dedita a sequestro di persona, rapine e furti. 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

L'indagine, durata circa un anno, giovedì scorso ha portato in carcere cinque uomini, la denuncia di altri sei rumeni per complicità e decine di perquisizioni con il ritrovamento di centinaia di capi di abbigliamento di lusso.  Inoltre, durante la condotta delle operazioni, i carabinieri hanno sventato un tentativo di sequestro di persona a scopo di rapina ai danni di un facoltoso personaggio del milanese. 

I DETTAGLI DELL'OPERAZIONE SEVEN GOLD

Il nome dell’operazione scaturisce dall’azienda colpita nel nostro territorio, più precisamente nel comune di Nove, oggetto di un furto aggravato nel novembre 2015 e quindi di un sequestro di persona plurimo a scopo di rapina nel dicembre 2017. Si parla di migliaia di capi di lusso per un controvalore al dettaglio di un milione di euro circa.

Dai primi esiti investigativi è emerso un disegno criminale di una banda organizzatissima che sa bene dove e come colpire. Dopo le prime indagini il quadro diventa più chiaro a seguito del secondo evento: due dipendenti, sotto minaccia di armi da fuoco, vengono catturati, legati e rinchiusi in uno stanzino mentre i malviventi fanno razzia all’interno dell’azienda. Partendo dal luogo del delitto ed allargando sempre più la zona di operazioni i  militari esaminano oltre 100 sistemi di videosorveglianza, che consentono di rintracciare i veicoli utilizzati per la rapina. Un ritrovamento che portano all'hinterland milanese. È lì che i carabinieri riescono a scovarne le identità dei criminali e tutti i particolari delle loro azioni delittuose.

Il tentato sequestro e gli arresti

In aggiunta a questi elementi, già di per sé sufficienti per richiedere l’emissione di idonee misure cautelari da parte del Pm di riferimento la Dottoressa Claudia Brunino della Procura di Vicenza, gli investicatori scoprano che la banda stava pianificando di sequestrare un facoltoso personaggio dell’hinterland milanese allo scopo di rapinare la sua attività commerciale e la sua abitazione.

I malviventi arrivano persino a installare anche un apparato GPS sotto l’autovettura del soggetto, segno di una non comune abilità criminale, nonché della determinazione a colpire. A quel punto scatta la trappola delle forze dell'ordine attraverso il monitoraggio della potenziale vittima. Oltre 30 uomini complessivi vengono impiegati per l’imponente operazione, di cui 20 della sola compagnia carabinieri di Bassano del Grappa. Vengono tratti in arresto e tradotti in carcere: Sandel Stefan, nato a Galati (Romania) il 13 giugno 1980 e residente a Milano, capo della banda; Valentin Tomoiaga, nato a Borsa (Romania) il 22 ottobre 1990, e residente a Sorengo; Cristi Adrian Cazacu, nato a Galati (Romania) il 20 gennaio 1990, e residente a Milano; Sorin Alexandru Tanase, nato a Pechea (Romania) il 14 luglio 1980, residente a Milano; Eduard-Danut Danko, nato in Romania il 9 settembre 1989, residente a Milano. 

Allegati

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto auto-scooter: un morto e un ferito gravissimo

  • Cronaca

    Minacce al barista: denunciati un 13enne e un 14enne

  • Sport

    Pippo Pozzato in pista con l'UVP Bassano: domenica l'esordio

  • Cronaca

    Colpo da 400mila euro in azienda: rubate due betoniere

I più letti della settimana

  • Investita da un'auto, donna morta sul colpo

  • Il grande freddo dell'85: il 13 gennaio Vicenza si risveglia bloccata dalla neve

  • Forte scossa di terremoto tra Forlì e Cesena: trema anche il Vicentino

  • Addio a Lina, madre di due figli: muore a 38 anni dopo una lunga lotta contro la malattia

  • LR Vicenza - Valbrenta: 1-0

  • Maxi bolletta da 540mila euro: «Follia della fatturazione elettronica, mi aspetto il collasso del sistema»

Torna su
VicenzaToday è in caricamento