Lutto nel mondo dell'economia vicentina: addio a Giancarlo Ferretto

L'imprenditore, 84 anni, si è spento dopo una lunga malattia. È stato il fondatore dello storico gruppo Armes, poi Ferretto Group

Giancarlo Ferretto in Confindustria (foto FB)

Se n'è andato nella serata di venerdì Giancarlo Ferretto, morto a 84 anni dopo una lunga malattia. L'imprenditore è stato un vero e proprio pioniere dell'impresa vicentina, nonchè presidente dell'Associazione Industriali dal 1975 al 1983 e di Confindustria Veneto dal 1984 al 1990. Tra i suoi incarichi si ricordano la vicepresidenza della Banca Popolare di Vicenza, la guida del Cuoa di Altavilla e, negli ultimi anni, della Fondazione San Bortolo, di cui è stato presidente e socio fondatore.

Figura storica dell'imprenditoria berica, Ferretto ha fondato il gruppo Armes, poi Ferretto Group, società specializzata nella produzione di sistemi automatici di immagazzinamento. Con la Fondazione San Bortolo, il manager si è prodigato per garantire all'ospedale cittadino dei macchinari medici d'avanguardia, acquistati attraverso iniziative e attività di raccolta fondi. Lascia la moglie e tre figli. 

«A nome della città di Vicenza, ringrazio di cuore Giancarlo Ferretto per tutto quanto ha fatto per la nostra comunità e mi stringo alla famiglia in questo momento di grande dolore»

Così il sindaco Francesco Rucco, che ricorda l'imprenditore: 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Vicenza perde una figura di spicco, un grande uomo da un punto di vista imprenditoriale ma anche a livello umano e sociale. Il commendatore Giancarlo Ferretto ha rappresentato al meglio il modello industriale capace e di successo, impegnato in modo impeccabile nella sua azienda ma anche punto di riferimento per i colleghi vicentini e veneti, essendo stato il loro presidente per tanti anni. Allo stesso tempo era un uomo di grande sensibilità verso la scuola, la cultura e la sanità. Negli ultimi anni il suo impegno come presidente della Fondazione San Bortolo ha favorito una costante e considerevole raccolta fondi che ha consentito l'acquisto di costose attrezzature mediche al servizio del nostro ospedale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

  • Riapertura di asilo, materne, centri estivi e le novità per la scuola a settembre

  • Eclissi: in arrivo lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Coronavirus, stop mascherine all'aperto: nuova ordinanza di Zaia

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

Torna su
VicenzaToday è in caricamento