Gambellara, coppia arrestata per piantagione di marijuana

Alle prime luci dell’alba i militari dell’Arma hanno perquisito l’abitazione, trovando due serre perfettamente attrezzate al cui interno venivano coltivate con cura ben 32 piante di cannabis, oltre a ulteriori 20 grammi di marijuana già essiccata e suddivisa per la vendita al dettaglio

Gli sviluppi di una serrata attività investigativa in materia di stupefacenti avviata in Val d’Alpone dai carabinieri della Stazione di Monteforte d’Alpone e del Nucleo Operativo della Compagnia di San Bonifacio hanno portato all’arresto di due conviventi.

Alle prime luci dell’alba i militari dell’Arma hanno perquisito l’abitazione della coppia a Gambellara, trovando due serre perfettamente attrezzate al cui interno venivano coltivate con cura ben 32 piante di cannabis, oltre a ulteriori 20 grammi di marijuana già essiccata e suddivisa per la vendita al dettaglio.

Sono quindi stati dichiarati in arresto un 35enne e la sua compagna 24enne, ai quali è stato contestato il reato di coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio in concorso.

I due, incensurati, sono stati posti agli arresti domiciliari su disposizione della Procura della Repubblica di Vicenza e nella mattinata odierna sono stati processati con rito direttissimo dinnanzi al Tribunale di Vicenza. Il Giudice ha convalidato l’arresto dei due che, scegliendo il patteggiamento, sono stati condannati entrambi a 4 mesi di reclusione, pena sospesa, ed al pagamento di 700 euro
 

 da www.veronasera.it

Potrebbe interessarti

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • I sintomi, la diagnosi, la terapia per riconoscere e affrontare l’intolleranza al lattosio

  • Forno a microonde: i vantaggi e rischi per la salute

I più letti della settimana

  • Superenalotto, jackpot sfiorato: tripletta di cinque

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Muore al volante e si schianta contro la farmacia

  • Truffa della "compagnia telefonica": entrano nel telefonino e le svuotano il conto corrente

Torna su
VicenzaToday è in caricamento