Soliti ignoti a S. Nazario: rubano alle poste passando dai vigili

Il colpo nella notte fra venerdì e sabato. I ladri sono entrati da un appartamento vuoto facendo un buco nel muro, e hanno rubato 6 mila euro all'ufficio postale

Non si chiamavano Cosimo e Capannelle, probabilmente, ma gli autori del furto avvenuto nella notte tra venerdì e sabato a San Nazario ricordano "I soliti ingnoti" immortalati dal classico film di Mario Monicelli. Con la differenza che il loro colpo è andato a segno, e i misteriosi ladri hanno portato via un bottino di alcune migliaia di euro dall'ufficio postale del paese.

Entrati in un appartamento vuoto del centro della Valsugana, hanno praticato un buco nel muro passando nei locali del municipio. Passano addirittura per le stanze del comando dei vigili urbani. Quindi hanno spostato un pesante armandio, attenti a non far scattare gli allarmi, hanno poi tagliato un'inferriata e divelto una porta di legno, entrando infine nell'ufficio postale del paese. Qui hanno preso di mira la cassaforte, portando a casa un bottino di circa 6 mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il coronavirus

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento