Furti e rapine nel vicentino: sgominata una banda

Da gennaio ad oggi una gang di sinti aveva messo a segno diversi colpi tra Vicenza e Padova

Hanno colpito diverse volte sia nella provincia di Vicenza che in quella di Padova. Dopo otto mesi di indagine i carabinieri della città patavina hanno smantellato una associazione a delinquere dedita alla consumazione di reati contro il patrimonio.

In manette sono finiti 4 italiani di etnia siinti che da gennaio ad oggi avevano portato a segno diversi colpi tra le provincie di Padova e Vicenza.

Si tratta di C.S., 36enne di Arsiero, M.C., 42enne di Villa Del Conte (PD), C.M. 33enne di Bassano del Grappa e M.T., 36enne di San Giorgio in Bosco (PD), tutti domiciliati in campi nomadi. Tre di loro erano già sottoposti a fermo di polizia giudiziaria per la rapina a danno della farmacia "Salviati" di Grumulo delle Abbadesse dell'8 marzo scorso. C.S. e M.T. sono stati associati alla casa circondariale di Vicenza gli altri due a quella di Padova.

I COLPI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento