Frana sul Brenta: anche i droni per il monitoraggio

La frana sembrerebbe ancora attiva ed è stato chiesto al sindaco di chiudere la stradina sottostante

Anche una delegazione tecnica della Difesa del Suolo e del Genio Civile regionale era presente mercoledì a Cismon del Grappa, ai piedi della frana, in sinistra Brenta e successivamente a Enego.

"Dai rilievi fatti, abbiamo potuto constatare che non c’è un preoccupante problema idraulico, sebbene in presenza della strozzatura dell’alveo creata dalla frana", a dirlo è l'assessore Gianpaolo Bottacin. "Nel corso del sopralluogo – aggiunge - i nostri tecnici hanno peraltro preso atto che la frana sembra ancora attiva, assistendo a piccoli scoscendimenti ancora in corso. Per questo è stato consigliato al Sindaco di chiudere la stradina che porta al piede della frana e di emettere una ordinanza di divieto di transito". "Per quanto riguarda la frana sul lato del Comune di Enego - conclude Bottacin - si è invece potuto riscontrare che, a causa della particolare composizione geologica della zona, formata da dolomia e calcari di due differenti tipologie sovrapposti alla base stessa, risultano evidenti linee di frattura. Per questo motivo proseguiremo i rilievi anche con appositi droni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Calcola il costo del bollo auto 2020: importi e cosa si rischia a non pagarlo

  • Le Sardine invadono piazza Matteotti

  • Tragedia lungo la A1, camionista muore schiacciato dal suo bisonte

  • Operaio schiacciato dal muletto: è grave

  • Frontale tra auto: grave un bimbo di soli due anni, feriti anche i genitori

Torna su
VicenzaToday è in caricamento