Perde i soldi alle slot e per nasconderlo alla compagna finge un'aggressione

Le indagini svolte dai carabinieri non lasciano alcun dubbio, la rapina che raccontava di aver subito nel garage di casa era in realtà un fake. Nei guai un operaio 31enne di Torri di Quartesolo, denunciato per simulazione di reato

Aveva raccontato ai carabinieri di aver subito un'aggressione nel garage di casa, al rientro dal lavoro, e invece è tutta una finzione. Le indagini svolte dai militari della stazione di Torri di Quartesolo non lasciano alcun dubbio.

L’uomo, un operaio 31enne, nella serata di martedì, aveva segnalato al 112 di essere stato vittima di una rapina da parte di un individuo, che lo aveva aggredito nel garage della propria abitazione sottraendogli la somma di 300 euro un anello in oro, una collana oltre a causargli delle lesioni lievi.

Le indagini immediatamente avviate dai militari della locale Stazione hanno permesso di accertare che l’indagato, in precedenza, si era recato in una sala slot del comune di residenza, dove aveva giocato la somma di 100 euro senza ricavarne alcuna vincita. A questo punto per omettere alla convivente quanto sopra, decideva di simulare l’accaduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Previsioni meteo per la settimana, arriva l'inverno: temperature sotto zero

  • Camilla non ce l'ha fatta, dopo dieci giorni di agonia la 19enne è morta

  • Malore fatale sul posto di lavoro: giovane papà di due bambini perde la vita

  • Spiedo, grigliata che bontà: scopri dove mangiare le migliori del vicentino

  • Terribile schianto fra tre auto: due conducenti feriti

  • Frontale alle prime luci dell'alba: auto impatta contro una recinzione e finisce nel fosso

Torna su
VicenzaToday è in caricamento