Fanno sesso davanti alla caserma dei carabinieri: vicentino nei guai

Nei guai una coppia di trentenni, un'archietto e un falegname vicentino che, sabato notte, ha dato sfogo alla propria "incontenibile" passione, davanti agli occhi elettronici della caserma di via Rismondo

Non sono riusciti a frenare la libidine e hanno dato sfogo a tutta la carica passionale che avevano in corpo. A tal punto accecati dal desiderio, da non rendersi conto che il parcheggio che probabilmente avevano ritenuto "appartato" in via Rismondo si trovasse, in realtà, ai piedi del comando provinciale dei carabinieri: e delle telecamere, puntate proprio sul "loro" marciapiede.

SESSO DAVANTI AL COMANDO PROVINCIALE DELL'ARMA. È accaduto sabato notte. Nei guai - come riportano i quotidiani locali - sono finiti due giovani trentenni, lei laureata in Architettura a Venezia con un lavoro in Francia, lui falegname nel Vicentino. I due si sono tolti ogni soddisfazione ed erano giusto sul punto di ricomporsi e proseguire altrove la focosa serata, quando si sono trovati davanti due carabinieri in servizio, scesi per identificare i due giovani amanti.

MULTA "SALATA". Entrambi sono stati denunciati per atti osceni in luogo pubblico, reato depenalizzato che prevede, tuttavia, una sanzione amministrativa dai 5mila ai 30mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Perde il controllo dell'auto e finisce contro un camion in sosta: 18enne muore sul colpo

  • Stop alle corse sulla strada del Costo: arrivano autovelox e targa system

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Addio a Mirko: non ce l'ha fatta il calciatore della Telemar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento