Evade dai domiciliari per spacciare cocaina: in carcere 32enne

Usciva di casa nonostante il divieto del giudice per continuare la sua attività criminosa. I carabinieri, dopo le indagini, lo hanno arrestato nella giornata di martedì

Giuseppe Zanfardini, 32enne residente a Monticello Conte Otto, era stato arrestato il 21 settembre scorso per spaccio di stupefacenti e per questo, dopo la direttissima, condannato alla misura cautelare dei domiciliari. Dai  controlli a sorpresa effettuati dai carabinieri della stazione di Marostica l'uomo è però risultato più volte assente da casa e le sue successive giustificazioni ai militari sulle assenze non sono risultate attendibili e veritiere.

Le indagini avviate nei suoi confronti, hanno invece appurato che il 32enne, incurante della misura adottata nei suoi confronti, continuava nella sua attività criminale, violando ogni prescrizione imposta, come incontrare persone se non quelle espressamente indicate, uscire dal domicilio e, peggio ancora, continuando a spacciare, sopratutto cocaina, secondo quanto riferito dai carabinieri. 

L’aggravamento della sua posizione, riferita dai carabinieri all’autorità giudiziara, ha portato a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere di Zanfardini. I carabinieri, nella giornata di mercoledì, lo hanno quindi prelevato e portato al San Pio X. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Papà di due bimbi muore all'età di 42 anni, dolore e rabbia sui social: "Ciao Japo"

  • Frontale tra due auto, tre feriti: gravissimo un anziano 

  • Grande fratello vip, le confessioni di Paola Di Benedetto sul fidanzato Federico Rossi

  • Centro massaggi a luci rosse: blitz della GdF

Torna su
VicenzaToday è in caricamento