Finge di essere un turista, in realtà è un clandestino: arrestato ed espulso

L'uomo, un 36enne di orgine albanese, nel gennaio scorso era stato espulso dall’Italia con divieto di farvi ritorno per 5 anni. Provvedimento che non è stato rispettato

Nella notte a cavallo di Ferragosto i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile hanno controllato nel centro di Thiene e arrestato K.B. 36 enne di origine albanese domiciliato a Bressanvido, perché clandestino in Italia colpito da provvedimento di espulsione. 

Il 36enne, il 22 gennaio scorso, dopo essere stato espulso dall’Italia con divieto di farvi ritorno per 5 anni, imbarcato su un aereo verso l’Albania a seguito di provvedimento del Prefetto di Bergamo, è rientrato in Italia senza l’autorizzazione del Ministero dell’Interno, non prima di essersi procurato un altro documento d’identità che riportava generalità diverse da quelle originarie per poter eludere i controlli di polizia.

Alla richiesta dei documenti da parte dei militari l'uomo si è spacciato per un turista appena giunto per le ferie in Italia, ma il nervosimo mostrato ha portato i militari ad andare a fondo sulla cosa e, dalle indagini è emerso che l'uomo aveva fornito false generalità.

L’arrestato, dopo aver trascorso la notte presso la casa circondariale di Vicenza questa mattina è comparso davanti al Tribunale di Vicenza per il rito direttissimo e, in attesa di sentenza di condanna dfinitva, è stato sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di firma

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Schianto in galleria, l'auto va a fuoco: gravissimo 42enne

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Schianto auto-moto sotto al cavalcavia: gravissimo centauro

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Schianto fra tre auto e un furgone: quattro feriti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento