Emergenza abitativa: in v commissione il protocollo per l'affitto sociale stipulato tra prefettura, Caritas e Comune

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VicenzaToday

Nel 2012 il Tribunale di Vicenza ha emesso 1.072 provvedimenti di sfratto di cui 1.009 (94%) per morosità e 63 per finita locazione.
Sempre nella provincia di Vicenza le richieste di esecuzione presentate agli Ufficiali Giudiziari nel 2012 sono state 1.506, con un incremento del 94,32% rispetto al 2011. Gli sfratti eseguiti sono stati 335 con un aumento del 15,52% rispetto al 2011 (dati Ministero dell'Interno)

L'emergenza abitativa è una delle questioni che la crisi economica degli ultimi anni ha contribuito ad acuire.
La V Commissione Consiliare "Servizi alla popolazione" del Comune di Vicenza se ne sta occupando con una serie di sedute dedicate alla situazione abitativa in città.
Dopo l'incontro della scorsa settimana, nel corso del quale sono state ascoltate le associazioni che si occupano della tutela e assistenza degli inquilini (Sunia, Sicet, Uniat, Coniav), che hanno evidenziato la difficile situazione e presentato richieste e proposte, la Commissione vuole affrontare ed in questo modo dare diffusione al "Protocollo di intesa sull'emergenza abitativa per promuovere l'affitto sociale" stipulato tra Prefettura, Caritas Diocesana Vicentina e i principali comuni della provincia, a partire da Vicenza. Sarà l'occasione per la Commissione, e per quanti interessati (la seduta è pubblica), di ascoltare nel dettaglio la proposta e nel contempo raccogliere l'esperienza, le richieste di Caritas Vicenza, presente con il dott. Stefano Osti.

L'appuntamento è per martedì 3 giugno, alle ore 17, presso Palazzo Trissino.
 

Torna su
VicenzaToday è in caricamento