E allora le Foibe? «Commemorano nazisti»

Il centro sociale Arcadia non ci sta: «Cosa c'entrano 13 militi del CST e il loro comandante,colpevoli di aver partecipato al massacro delle Lore, il capitano Sanden del corpo di sicurezza trentino di Lusiana e la spia Marco Minozzo, sottotenente del servizio segreto nazista, il BdS-SD di Longa di Schiavon, con i cosiddetti "martiri delle foibe"?»

Sono passati oltre 70 anni, ma il dibattitto sulle vittime della seconda guerra mondiale non accenna a spegnersi, complice anche la strenua campagna di comunicazione sui Martiri delle Foibe, che mai come quest'anno è stata accesa. 

Domenica un gruppo di attvisti di Casa Pound, in occasione della Giornata del Ricordo, si è recata a "Bus de la spaluga, portando una corona di fiori, per onorare la memoria di coloro che in quel luogo sono stati infoibati. Noi non scordiamo", spiegano.

"Ma cosa c'entrano 13 militi del CST e il loro comandante,colpevoli di aver partecipato al massacro delle Lore, il capitano Sanden del corpo di sicurezza trentino di Lusiana e la spia Marco Minozzo, sottotenente del servizio segreto nazista, il BdS-SD di Longa di Schiavon, con i cosiddetti "martiri delle foibe"? Evidentemente nulla (...)"

, ma non dev'essere parso vero ai fascistelli locali di avere una loro personalissima piccola storia di foibe su cui fare propaganda un paio di volte l'anno...
A onor del vero, i fascisti del terzo millennio non sono stati i primi a speculare sulla faccenda, già da qualche anno infatti

Secondo i giovani dell'Arcadia, e non solo, c'è  molto da dire anche anche su

"Elena Donazzan, salita recentemente agli onori della cronaca per aver fatto distribuire nelle scuole secondarie di primo grado del Veneto il fumetto "Foiba Rossa", edito da Ferrogallico, piccola casa editrice legata agli ambienti dell'estrema destra, e per aver chiesto a Mattarella lo scioglimento dell'ANPI, si reca a Lusiana per celebrare il 25 Aprile "alternativo". Per giustificare tale gesto nel sito dell'italianissima Elena trovate citazioni da "I Giorni di Caino", libro di Antonio Serena dove si parla, oltre che dei nazifascisti, di 6 civili infoibati tra cui una donna.


Riguardo ai 6 civili infoibati non si cita nessuna fonte storica...ma chi è Antonio Serena? 
Antonio Serena, ex MSI, ex Lega Nord, ex Liga Veneta, ex Alleanza Nazionale, è conosciuto per il suo smoderato attivismo pro Erich Priebke, a favore del quale chiese anche la grazia, e per aver scritto qualche libro dove, aggiungendo qua e là fatti privi di fonti storiche, mira ad infangare i partigiani e la Resistenza.

Evidentemente la macchina revisionista della destra sta seguendo quanto diceva Goebbels: "ripetete una bugia cento, mille, un milione di volte e diventerà verità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Veramente, una ferita ancora aperta. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

  • Eclissi: in arrivo lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Coronavirus, stop mascherine all'aperto: nuova ordinanza di Zaia

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

Torna su
VicenzaToday è in caricamento