Devastastazione in Veneto: allerta rossa a Recoaro

Il Rotolon resta sotto particolare osservazione

Il Rotolon (immagine di archivio)

Non è ancora finito lo stato di criticità idraulica e idrogeologica in Veneto, dopo la grave ondata di maltempo che ha travolto il territorio.

Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione ha infatti emesso un nuovo bollettino, valevole fino alle ore 14.00 di giovedì 8 novembre, nel quale si dichiara l’allerta arancione nel Bacino Idrografico Po-Fissero-Tartaro- Canalbianco-Basso Adige in relazione ai livelli attuali e previsti lungo l’asta del fiume Po. L’allerta gialla, di grado inferiore, è dichiarata per criticità sulla Rete Idraulica Principale e Idrogeologica nel Bacino Alto Brenta-Bacchiglione-Alpone. Allerta gialla, ma solo per criticità idrogeologica, nei Bacini Alto Piave e Piave Pedemontano.

Sotto particolare osservazione rimangono tre importanti frane: quella del Tessina in Comune di Chies d’Alpago; quella della Busa del Cristo in Comune di Perarolo di Cadore; quella del Rotolon in Comune di Recoaro. In questi Comuni è mantenuta localmente l’allerta rossa.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia familiare: madre ferisce gravemente un neonato e tenta di sgozzarsi

  • Incidenti stradali

    Anziana investita sulle strisce da un Suv: è gravissima

  • Cronaca

    Incendio devasta baracche, scoppia una bombola: paura per le case vicine

  • Cucina

    Chiesto il rinvio a giudizio per Possamai, ex direttore del Piccolo

I più letti della settimana

  • Risponde a un sms e le svuotano il conto corrente: truffata una 30enne

  • Investita da un'auto, donna morta sul colpo

  • Maxi bolletta da 540mila euro: «Follia della fatturazione elettronica, mi aspetto il collasso del sistema»

  • Forte scossa di terremoto tra Forlì e Cesena: trema anche il Vicentino

  • Schianto auto-scooter: un morto e un ferito gravissimo

  • Esplosione in corso San Felice e Fortunato

Torna su
VicenzaToday è in caricamento