Denunciati tre giovani della movida vicentina: «Hanno insultato gli agenti»

Dopo il "caso" sollevato anche da un consigliere comunale sull'intervento della polizia che aveva multato un ragazzo per ubriachezza molesta e spruzzato lo spray al peperoncino addosso a un minorenne si sono chiuse le indagini sull'episodio della notte del primo dicembre

Foto di archivio

Oltraggio a pubblico ufficiale. È questa l'accusa della quale dovranno rispondere tre giovani vicentini denunciati al termine delle indagini della polizia sui fatti avvenuti nella notte tra il 30 novembre e il primo dicembre dello scorso anno. 

La polizia era intervenuta nella zona della movida vicentina in Contrà Pescherie Vecchie dopo la chiamata per dei tafferugli avvenuti all'esterno di alcuni locali del posto. Nel dettaglio, secondo il racconto dei testimoni, un ragazzo vicentino era stato derubato del cellulare da un gruppetto di nordafricani - già noti alle forze dell'ordine.

L'EPISODIO

Arrivati sul posto, gli agenti hanno portato in questura in questura il giovane vicentino e multato per ubriachezza molesta. Nel farlo sarebbero stati accerchiati da un gruppetto di amici del ragazzo e hanno fatto ricorso allo spray al peperoncino spruzzato sul viso di un minorenne. Sempre secondo il racconto dei presenti, uno dei nordafricani avrebbe lanciato una sedia contro una ragazza, pure lei minorenne. Il caso era finito anche su Facebook con il post di un consigliere comunale che aveva inizialmente sollevato dei dubbi sull'operato della polizia, chiedendo dei chiarimenti. Sulla sua posizione le valutazioni sono ancora in corso. 

IL RISULTATO DELLE INDAGINI

In seguito all'attività di indagine condotta dall'ufficio delle volanti della questura, con la raccolta di varie testimonianze di quella notte, la polizia ha denunciato il ragazzo multato per ubriachezza molesta con l'accusa di oltraggio a pubblico ufficiale per aver offeso gli agenti durante la loro attività.  Stessa imputazione per il minorenne (ora maggiorenne) colpito dallo spray urticante perché oltre aver proferito degli insulti agli operatori avrebbe colpito con calci e pugni l'auto di pattuglia. Assieme a lui, stessa denuncia anche alla ragazza che aveva dichiarato di essere stata colpita da una sedia: la sua reazione sarebbe stata quella di non fornire le generalità ai poliziotti per poi inveire contro di loro.

IL PESTAGGIO "A MARGINE"

La questura ha poi riferito di un episodio collaterale successo la stessa notte. Tre ragazzi che erano  in quella piazza hanno visto altri due che se ne stati in disparte e, dopo averli apostrofati per non essere intervenuti nella bagarre, li avrebbero picchiati. Per questo sono stati denunciati e finiti davanti al giudice di pace vista la lieve entità delle ferite provocate ai malcapitati. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Tragedia sul lavoro: operaio trovato morto dal collega

  • Economia

    Crisi Diesel, l'addio dell'ad è un déjà vu: divergenze col patron

  • Sport

    Sospesa la vendita biglietti per Monza - LR Vicenza: giallo sulle cause

  • Cronaca

    PFAS: I carabinieri mettono sotto accusa Provincia e Procura di Vicenza

I più letti della settimana

  • Ora legale nel 2019: quando spostare le lancette

  • Crisi Diesel: l'amministratore delegato lascia l'incarico

  • Addio, amico Gianni

  • Si schianta contro un albero: pensionato gravissimo

  • Morto in moto in Algeria il papà del ministro Erika Stefani

  • Climate change in farsa valdagnese

Torna su
VicenzaToday è in caricamento