Da Bergamo al "ponte dei suicidi": ragazza salvata in extremis

E' stato solo grazie all'opera di due fratelli carabinieri di Foza se una giovane non si è gettata dal famigerato ponte di Valgadena

E' stata per una pura casualità e per il coraggio dei suoi salvatori se una giovane donna di Bregamo non si è gettata dal famigerato "ponte dei suicidi", tristemente noto come teatro di numerose tragedie. 

La ragazza era arrivata da Bergamo al viadotto che collega Foza ed Enego giovedì pomeriggio ed aveva scavalcato le barrirere di sicurezza per porre fine alla sua vita. Solo il caso ha voluto che in quell'istante passasse l'auto di due fratelli carabinieri, i Gheller, che non hanno perso un secondo e si sono subito adoperati coraggiosamente per metterela in salvo, anche grazie all'aiuto di altri passanti. L'operazione è andata a buon fine e la bergamasca è stata affidatata al 118 che l'ha trasportata all'ospedale di Santorso per le cure del caso. salvo la ragazza. La notizia è stata riferita da Il giornale di Vicenza

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Mafia nigeriana, arrestato boss: Vicenza lo snodo principale

  • Cronaca

    Fiamme nella notte, ansia al cantiere Pedemontana in Vallugana

  • Cronaca

    Marijuana nigeriana: individuato appartamento di spaccio, due arresti

  • Cronaca

    Rifornisce il quartiere di elettricità rubata: denunciato pregiudicato

I più letti della settimana

  • Malore fatale alla guida: muore un 50enne

  • Auto piomba nella pasticceria, tragedia sfiorata

  • Adottato da una coppia vicentina il neonato abbandonato a Rosolina

  • Nuova tragedia sul "ponte dei suicidi"

  • Incidente in Autostrada: chilometri di coda

  • Frontale tra due auto: traffico in tilt

Torna su
VicenzaToday è in caricamento