Rapina la ex che poi rivela gli anni di inferno: arrestato

Bance Boukari, 30enne originario della Costa d’Avorio, residente a Creazzo, è accusato di aver maltrattato l'ex convivente per anni

I carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Vicenza, lo scorso pomeriggio, hanno dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dal G.I.P presso il Tribunale di Vicenza , nei confronti di Bance Boukari, 30enne originario della Costa d’Avorio, residente a Creazzo.

La rapina

L’uomo, lo scorso mese di ottobre, era stato denunciato perché’ ritenuto responsabile della rapina commessa nei confronti della ex fidanzata, una 25enne residente nel capoluogo, che mentre usciva dalla propria abitazione sotto minaccia si vedeva costretta a consegnargli il proprio telefono cellulare ed un computer portatile; il pronto intervento dei Carabinieri consentiva l’immediata individuazione dell’extracomunitario e il recupero della refurtiva.

I maltrattamenti

E’ proprio da questo episodio che la parte lesa si convinceva a denunciare i soprusi nel tempo vissuti da parte dell’ex convivente consistiti in reiterati comportamenti persecutori, peraltro confermati da diverse testimonianze acquisite dai militari che, pertanto hanno relazionato dettagliatamente alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza, con la conseguente emissione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Vicenza, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

  • Scopri come igienizzare la lavatrice per avere un bucato senza batteri

Torna su
VicenzaToday è in caricamento