Coranavirus, colpiti padre e figlia: entrambi perdono la vita

Due vittime del virus a Valdagno, mercoledì il primo decesso, giovedì mattina è stata confermata anche la seconda vittima

Il virus li ha colpiti entrambi, purtoppo in maniera fatale. Vittorio Castagna, di 82 anni, e la figlia Roberta, di 50 anni vivevano assieme a Novale di Valdagno e la settimana scorsa erano stati ricoverati per Coronavirus. La malattia, tra la serata di mercoledì e giovedì mattina, li ha uccisi. E se già la giornata di mercoledì era stata triste per comunità di valdagnese con la morte di Vittorio, la prima vittima del paese,  ieri mattina è arrivata la triste notizia della scomparsa della figlia. Il Sindaco ha così rinnovato il cordoglio ai famigliari. 

Si fa più grave la conta dei contagi da COVID19 a Valdagno. Nella serata di giovedì, nel consueto bollettino comunicato dall'Ulss 8 Berica al Sindaco Giancarlo Acerbi, l'incremento risulta pari a 4 unità rispetto al giorno prima. Il totale si attesta così a 22 persone, 10 di queste sono ricoverate. Guardando alle fasce d'età i positivi sono così distribuiti: 7 over75, 6 tra i 60 e i 75 anni, 7 tra i 50 e i 60 anni e 2 tra i 30 e i 40 anni.

In paese mercoledì mattina è iniziata anche la distribuzione delle mascherine. I prodotti consegnati alla cittadinanza sono due, una mascherina monouso donata dalla Regione Veneto e una in cotone lavabile prodotta invece dal Gruppo Marzotto. La distribuzione porta a porta è affidata ai volontari della Protezione Civile ANA Valdagno, del Comitato Protezione Civile Valle Agno e della Comitato Croce Rossa Italiana di Valdagno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I volontari consegnano nelle cassette postali e, dove non presenti, suonano il campanello avendo poi cura di effettuare la consegna nel rispetto delle distanze di sicurezza e indossando i DPI previsti. La consegna avviene per ciascun residente sopra i 5 anni. Va precisato che entrambi i prodotti non sono presidio medico chirurgico né dispositivo di protezione individuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dal 1 giugno l'obbligo di mascherina all'aperto non c'è più

  • Eclissi: in arrivo lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Coronavirus, stop mascherine all'aperto: nuova ordinanza di Zaia

  • Bonus casa 110%: tutte le informazioni per ristrutturare a costo zero

Torna su
VicenzaToday è in caricamento