Coronavirus, va a bere un caffè ai distributori automatici: 400 euro di multa

Lunedì 3 sanzioni su 87 persone controllate. Tutto in regola nei 65 esercizi pubblici e attività commerciali verificati

Ancora una giornata di controlli sul rispetto delle disposizioni sul Coronavirus per la polizia locale, ieri lunedì 30 marzo. Gli agenti hanno controllato 87 persone, 69 veicoli, 65 esercizi pubblici e attività commerciali. Tre le persone sanzionate con 400 euro di multa, tutte sorprese a piedi fuori casa senza un giustificato motivo.

Nella prima mattinata una persona è stata controllata in zona Ferrovieri: abitando in via Mameli ha dichiarato di essere venuta fino a lì per bere un caffè ai distributori automatici di va Vaccari, motivo chiaramente insufficiente a giustificare l'uscita da casa. Nel pomeriggio una seconda persona è stata sanzionata perché passeggiava senza motivo in via Legione Gallieno e medesima sorte è toccata a un minorenne che si trovava lontano da casa in centro storico e che ha dichiarato di essere andato a prendere un libro da un amico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutti la sanzione è stata di 400 euro. Nessun problema è stato invece riscontrato dagli agenti nei 65 esercizi pubblici e attività commerciali controllati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro, fatale caduta mentre sta operando su un macchinario: muore 59enne

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Tara Gabrieletto e Cristian Gallella si sono separati, l'annuncio sui social dell'ex tronista

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Covid-19, il "caso" Laserjet: "Nessun contatto da settimane con Lino"

  • Muore in circostanze misteriose, la procura dispone l'autopsia

Torna su
VicenzaToday è in caricamento