Armi, droga e alcool: un weekend sulle strade dell'Alto Vicentino

Il bilancio dei controlli dei carabinieri di Schio. Un 56enne serbo è stato trovato in possesso di una scacciacani, senza tappo rosso, e di 13 cartucce a salve

Le armi sequestrate dai carabinieri

La Compagnia CC di Schio continua con i controlli ad alto numero di pattuglie effettuati durante i weekend ed i risultati sono numerosi: ancora molti gli assuntori di sostanze stupefacenti individuati, nonché due deunciati per porto abusivo d’arma.

Fumo, cocaina ed eroina

Le persone segnalae in qualità di assuntori sono, C.H., marocchino 42enne, operaio incensurato, controllato mentre passeggiava a Piovene Rocchette e trovato in possesso di complessivi 1,8 grammi di “hashish”; D.P.M., thienese 32enne, operaio gravato da pregiudizi di polizia, controllato a Cogollo del Cengio e trovato in possesso di 0.28 grammi di “cocaina” e 1.65 grammi di “eroina”; N.A., marocchino 44enne, senza fissa dimora, pregiudicato, controllato a Schio e trovato in possesso di circa un grammo di “hashish”.

Senza assicurazione e revisione

Durante il servizio è state inoltre effettuata una contravvenzione a carico di F.L., thienese cl. 1986, operaia gravata da pregiudizi di polizia, sorpresa a Santorso alla guida della propria autovettura priva di copertura assicurativa nonché di revisione. Veicolo sottoposto a sequestro.

Taser e scacciacani

Infine, i due uomini per porto abusivo di armi o oggetti atti ad offendere sono T.S., thienese 21 anni, operaio incensurato che, sottoposto a controllo veicolare a Piovene Rocchette, è stato trovato in possesso di uno storditore elettrico funzionante, sottoposto a sequestro; R.B., serbo , 56 anni, senza fissa dimora, pregiudicato, controllato e denunciato a  Schio nel P.le Divisione Acqui per ubriachezza molesta manifesta, è stato trovato in possesso di una pistola scacciacani priva del previsto tappo rosso e munita di caricatore con 13 cartucce a salve, il tutto sottoposto a sequestro. L’ulteriore deferimento, ai sensi dell’art. 5 L 110/1975 e D. Lgs. 2014/2010, si è reso necessario in quanto l’oggetto presentava tutte le caratteristiche meccaniche per essere un’arma perfettamente funzionante, tranne che per una non evidente occlusione della canna.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

Torna su
VicenzaToday è in caricamento