Da Ospedaletto al centro con la bici o sull'autobus: la rivoluzione "verde"

Costerà un milione 255mila euro la riqualificazione della viabilità lungo viale Trieste e viale Anconetta: marciapiedi, attraversamenti illuminati e corsie preferenziali per le bici e gli autobus Anconetta

Viale Trieste a Vicenza

“Auto che corrono meno, ciclisti che si spostano in sicurezza, pedoni che camminano su marciapiedi adeguati, autobus più concorrenziali perché viaggiano rapidamente: questi sono gli obiettivi che ci siamo dati per migliorare i grandi assi viari della città. Il primo a cambiare volto è quello che da Ospedaletto, attraverso viale Anconetta e viale Trieste, arriva alle porte del centro”. EMERGENZA ARIA: IL PIANO PROVINCIALE

Così il sindaco Achille Variati descrive uno dei più importanti tra i progetti stradali finanziati con la vendita delle quote dell’autostrada: la riqualificazione, appunto, dell’asse viale Trieste e viale Anconetta, compresa l’asfaltatura delle laterali via Bardella, via Istria e stradone dei Nicolosi. Questa mattina la giunta ha approvato il progetto del valore di 1 milione e 255 mila euro; entro la prima settimana di luglio il Comune selezionerà la ditta che dovrà realizzare l’opera in 60 giorni lavorativi intervenendo con due cantieri paralleli attivi anche di sabato per concentrare tra luglio e agosto le lavorazioni più impegnative. Non sono previste chiusure della circolazione stradale, ma solo restringimenti segnalati da personale del cantiere.

L’intervento, come ha spiegato il direttore del settore infrastrutture, gestione urbana e protezione civile Diego Galiazzo, prevede il risanamento e la risagomatura della carreggiata, la sistemazione dei marciapiedi e dei tombini, ma soprattutto rivoluziona completamente dimensioni e significato delle corsie di marcia di viale Trieste e viale Anconetta, per perseguire gli obiettivi indicati dal sindaco Se, infatti, il tratto di viale Trieste tra via Bardella e via Ragazzi del 99 lungo circa 750 metri manterrà quasi del tutto la configurazione attuale, guadagnando in termini di risanamento e rifacimento di asfalto, marciapiedi, attraversamenti colorati e illuminati, con un’isola di sicurezza all’altezza del cimitero, il resto dell’asse sarà notevolmente modificato.

Tra via Ragazzi del 99, dove viene confermata la nuova rotatoria, e via Istria, per una lunghezza di circa 450 metri le corsie per le auto vengono “ristrette” a 3 metri e 75 ciascuna, in modo da realizzare a fianco dei marciapiedi due piste ciclabili larghe ciascuna 1 metro e 50. Nei tratti più larghi, tra la pista ciclabile del lato a sud e la strada saranno ricavati dei parcheggi. Infine, nel tratto lungo circa 400 metri che va dalla rotatoria con via Istria al passaggio a livello dell’Anconetta, sul lato sud verso la periferia sarà realizzata una pista promiscua larga almeno 3 metri e mezzo, riservata esclusivamente al transito degli autobus e delle biciclette. Sul lato nord, dove sarà possibile, saranno invece ricavati dei parcheggi che lungo l’intero asse interessato dall’intervento di riqualificazione diminuiranno di circa il 20% (30 stalli in meno rispetto agli attuali 110) per lasciare posto, in particolare, alle corsie preferenziali.

“Con questo progetto – ricorda il sindaco – proprio sul fronte della mobilità sostenibile raggiungiamo anche l’obiettivo di permettere ai ciclisti di raggiungere il centro storico in sicurezza dalla periferia nord. Completiamo infatti uno dei più strategici percorsi di penetrazione che presto identificheremo ciascuno con un colore differente, riportato nei cordoli e nella segnaletica che indicherà le distanze e i quartieri attraversati”. Grazie a questo ed ad altri interventi in corso o già programmati, infatti, chi proviene dalla nuova pista ciclabile di Ospedaletto potrà presto raggiungere in sicurezza la rotatoria di via Istria da dove procedere per un percorso ciclabile che, attraverso Parco Città, lo condurrà al semaforo di via Quadri e, quindi, ai nuovi tragitti segnalati nelle zone delle scuole di via Riello da dove dirigersi, attraversando via legione Gallieno, contrà San Domenico e quindi il centro storico. In alternativa, sarà realizzato un percorso in via Zaguri e nelle vie limitrofe, con attraversamento di via Ragazzi del 99 e collegamento alla pista ciclabile del cimitero e a quella che circonda la cittadella degli studi.

Potrebbe interessarti

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Spiedo, grigliata: che bontà. Scopri le migliori del vicentino

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

I più letti della settimana

  • Dove sono gli autovelox? Te lo dice l'app del cellulare

  • Zecca, Medusa, Zanzara, Cimice, Vespa, Calabrone, Vipera: cosa fare in caso di puntura

  • Intervento miracoloso al San Bortolo: bimba di un anno salvata in extemis 

  • Giovane tenta il suicidio dandosi fuoco nell'auto: il gesto estremo di una 26enne

  • Schianto auto-moto: muore 43enne, grave la fidanzata

  • Cade da un albero e batte la testa: 44enne in rianimazione

Torna su
VicenzaToday è in caricamento