Chiampo, allerta truffatori: finti tecnici dell'acqua in azione

Dopo l'allarme lanciato una settimana fa da Acque vicentine, un finto tecnico dell'acqua ha tentato di truffare due anziani a San Pietro Mussolino

"L'acqua che esce dai suoi rubinetti è molto inquinata, per risolvere i problemi servono soldi". Truffatori in azione mercoledì mattina a San Pietro Mussolino. Erano le nove quando una coppia di anziani residente in via Brinci si è vista bussare presentare alla porta un sedicente tecnico di una società incaricata di analizzare la qualità del acque del sistema idrico cittadino. 

Una volta in casa, il truffatore ha finto delle misurazioni utilizzando una pila ed un comune filtro. Quando ha creduto di aver ottenuto la fiducia della coppia, ha chiesto del denaro per occuparsi dei lavori necessari alla sistemazione del problema. Fortunatamente i due anziani non hanno ceduto e sono riusciti a metterlo in fuga. 

Non è la prima volta che nel vicentino i truffatori utilizzano questo metodo, sfruttando anche l'attenzione di questi mesi alla qualità delle acque dopo il caso Pfas. Solo una settimana fa l'azienda Acque vicentine aveva messo in guardia: "attenzione ai finti tecnici che si presentano senza appuntamento e tesserini identificatvi".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

Torna su
VicenzaToday è in caricamento