Tre ragazzini inghiottiti nell'Adige: trovato anche il secondo corpo

Tragedia a Marice nei pressi di Cavarzere dove tre ragazzini tra i 15 e i 17 anni nel corso della mattinata sono spariti inghiottiti nel fiume: il primo voleva farsi il bagno e vedendolo in difficoltà gli amici si sarebbero tuffati per aiutarlo e non sono più riemersi. Due i corpi trovati

Il fiume Adige a Cavarzere

Dramma oggi lunedì 12 agosto a Marice nei pressi di Cavarzere.

TRE RAGAZZINI SCOMPARSI. Tre ragazzini dai 15 ai 17 anni di origini marocchine sono scomparsi da diverse ore inghiottiti dalle acque del fiume Adige: il primo si sarebbe tuffato per cercare refrigerio dalla calura. Gli altri due, vedendolo poco dopo in difficoltà, si sarebbero tuffati a loro volta per cercare di aiutarlo. A raccontare il fatto un terzo amico di 12 anni rimasto a riva.

TROVATO IL PRIMO CORPO. Sul posto sono arrivate le forze dell'ordine, i vigili del fuoco e i sommozzatori di Vicenza che stanno scandagliando il letto del fiume. Le ricerche sono iniziate attorno alle 14, poi alle 18 circa i sommozzatori hanno trovato il corpo del primo ragazzino senza vita si chiamava Abdelilah Bahri, 15 anni. Il riconoscimento del ragazzino è stato fatto dal padre del giovane, che era in attesa sull'argine.

TROVATO IL SECONDO CORPO. I sommozzatori dei vigili del fuoco - in serata è subentrata a quella di Vicenza la squadra di Mestre - hanno proseguito le ricerche anche di notte con l'aiuto di potenti fari subacquei, dato che la scarsa visibilità del fondale non presenta grandi differenze tra giorno e notte, ed hanno trovato anche un secondo corpo senza vita attorno alle 23. Se non vi fossero altri risultati già oggi il timore è che si debba attendere qualche giorno perchè la corrente faccia riemergere l'ultima salma, che potrebbe finire oltre la foce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento