Ladro seriale di dati e carte di credito: denunciato negoziante di telefonia

L’indagato, nel periodo di tempo compreso fra il maggio 2018 e lo scorso mese di gennaio, approfittando della buona fede di numerosi clienti acquisiva, anche quando non vi era la necessità, i documenti di riconoscimento, i codici delle carte di credito e le coordinate bancarie eseguendo, poi, degli accrediti fraudolenti a proprio vantaggio

Il materiale sequestrato

I Carabinieri della Stazione di Noventa Vicentina, a conclusione di attività di indagine, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Vicenza per i reati di indebito utilizzo di carte di credito e sostituzione di persona E.G, 56enne, residente a Noventa Vicentina, titolare nel medesimo comune di un’attività commerciale specializzata nel settore della telefonia cellulare.

Il modus operandi

L’indagato, nel periodo di tempo compreso fra il maggio 2018 e lo scorso mese di gennaio, approfittando della buona fede di numerosi clienti acquisiva, anche quando non vi era la necessità, i documenti di riconoscimento, i codici delle carte di credito e le coordinate bancarie nella loro disponibilità eseguendo, poi, degli accrediti fraudolenti a proprio vantaggio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini

Per tale motivo e dopo aver ricevuto in questo arco di tempo numerose denunce, i militari dell’Arma richiedevano alla Procura della Repubblica l’emissione di un decreto di perquisizione locale, che veniva eseguito nella mattinata di mercoledì presso il negozio dell’indagato, nel corso della quale venivano rinvenuti e sottoposti a sequestro, perché ritenuti necessari al prosieguo dell’attività di indagine, 18 carte di identità intestate ad altrettante persone, delle quali 16 oggetto di smarrimento; vari contratti di attivazione di telefonia mobile/fissa, per i quali l’indagato aveva fotocopiato le carte di credito delle parti lese; 18 faldoni di documentazione da egli detenuti per la successiva verifica di eventuali ulteriori acquisizioni fraudolente di carte di credito intestate ad ignari clienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Eclissi: 5 giugno lo spettacolo della 'Luna delle Fragole'

  • Runner sale sulla cresta, scivola e fa un volo di un centinaio di metri: muore 37enne

  • Schianto tra moto sul Grappa: padre e figlia perdono la vita

  • Le norme per viaggiare in auto ancora in vigore: multe e numero di passeggeri

  • Vicenza a un passo dalla promozione (e il Carpi rosica...)

  • Si tuffa nel corso d'acqua ma non riemerge: inutili i soccorsi, muore 13enne

Torna su
VicenzaToday è in caricamento