Carabinieri premiati per l'operazione "Fake Cops"

I 4 militari sono stati proposti per l'impegno che li ha portati fino a Napoli e Gallipoli per arrestare i truffatori di anziani

I 4 premiati

Martedì 19 marzo a Treviso nella Palestra delle Piscine comunali la Regione del Veneto si è celebrata la “Giornata regionale della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie” istituita con la legge regionale 48 del 2012 al fine di riaffermare e consolidare i valori della legalità e della cittadinanza responsabile al fine di contrastare l’insediamento nel territorio delle organizzazioni stampo mafioso.

Come prevede la legge 48 del 2012 nel corso della manifestazione è stato consegnato il “Premio legalità e Sicurezza”, destinato agli operatori della sicurezza che nell’anno si sono contraddistinti per particolari meriti nel campo del contrasto alle mafie, all’usura, alle truffe verso gli anziani e per la tutela del made in Italy.

Nel vicentino, sono stati premiati i 4 militari protagonisti dell'Operazione Fake Cops, che ha portato a numerosi arresti di truffatori che si fingevano rappresentanti delle forze dell'ordine per ricevere denaro dalle vittime, spesso anziani. Si tratta del Luogotenente C.S. Antonio Bellanova, Comandante del Norm della Compagnia, del Maresciallo Maggiore Rosario Vigliotti, del Maresciallo Capo Luigi Baù e del Brigadiere Capo Giuseppe Tucci, tutti addetti al Norm. 

Dopo i saluti istituzionali portati dall’assessore regionale Cristiano Corazzari e dal vicepresidente del Consiglio regionale Bruno Pigozzo, gli studenti delle scuole medie secondarie hanno presentato i loro elaborati in memoria delle vittime di mafia. Alle 11, poi, la consegna del premio “Legalità e Sicurezza” e a seguire la testimonianza di Umberto Ambrosoli, figlio di Giorgio Ambrosoli, commissario liquidatore della Banca Privata Italiana assassinato l’11 luglio 1979.

Come di consueto la mattinata si è conclusa con la lettura dei nomi di tutte le vittime innocenti della mafia. Prevista di norma il 21 marzo, quest’anno la manifestazione è stata anticipata per consentire la più ampia partecipazione a Padova alla XXIV Giornata nazionale della Memoria e dell’Impegno che ricorda di tutte le vittime innocenti delle mafie promossa da Libera, Avviso Pubblico in collaborazione con la Rai - Responsabilità sociale e sotto l'Alto Patronato del Presidente de la Repubblica.

Potrebbe interessarti

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Cerchi di rimanere incinta? Il primo passo è l'alimentazione

  • La sabbia è difficile da eliminare: ecco tutti i trucchi per liberarsene

  • Sembra banale ma lavarsi le mani è fondamentale: ecco come farlo

I più letti della settimana

  • Scutigera: quante ne avete in casa? Sono da non uccidere!

  • Aereo si schianta sugli alberi:due feriti gravi

  • Giovane tenta il suicidio dandosi fuoco nell'auto: il gesto estremo di una 26enne

  • Schianto auto-moto: muore 43enne, grave la fidanzata

  • Furia violenta alla vista della ex: auto contro l'entrata del pub

  • Cade da un albero e batte la testa: 44enne in rianimazione

Torna su
VicenzaToday è in caricamento