Pasimafi, "corruzione, truffa e riciclaggio": arresti tra medici e imprenditori

Sequestrate due societa' e circa 500mila euro frutto della corruzione, indagate a vario titolo 75 persone e perquisizioni in 7 regioni

Oltre 200 carabinieri del Comando per la Tutela della Salute e dei Comandi Provinciali di sette regioni, Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto, Toscana, Umbria e Lazio, sono impegnati dalle prime ore del mattino per eseguire un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il Tribunale di Parma per l'arresto di 19 medici, imprenditori che operano nel settore della commercializzazione e della promozione di farmaci e che contribuiscono alla realizzazione di dispositivi medici. Le persone indagate, secondo i Nas di Parma, sarebbero 75.

Ci sarebbero state 52 perquisizioni presso le abitazioni di professionisti e nelle sedi di importanti società e note aziende farmaceutiche e i reati contestati agli indagati sono "associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e al riciclaggio, attuata nel campo della sperimentazione sanitaria e nella divulgazione scientifica per favorire le attività commerciali di imprese farmaceutiche nazionali ed estere, attraverso la commissione altresì dei reati di abuso d'ufficio, peculato, truffa aggravata e trasferimento fraudolento di valori. (da Parmatoday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il coronavirus

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento