Carabinieri alle costole dell'auto "sospetta" assistono al furto: inseguimento e arresto

La Fiat Punto è stata intercettata a Codevigo (Padova). A bordo S.C., 36enne, residente a San Nazario, pregiudicato, e un 17enne, sempre della provincia di Vicenza. I militari hanno notato i due occupanti entrare in un cantiere e fuggire di corsa

Nella giornata di mercoledì, diverse segnalazioni sono arrivate alla stazione dei carabinieri di Codevigo (Padova) per la presenza di una Fiat Punto "sospetta" in paese. L'auto viaggiava a velocità eccessivamente contenuta, rallentando in prossimità delle abitazioni.

Sulle sue tracce si è messa una pattuglia in abiti civili, impegnata in quel momento in un servizio di contrasto ai reati contro il patrimonio. L'operazione ha portato ad un arresto per furto aggravato in concorso e ad una denuncia per il medesimo reato. A Codevigo (Padova), i militari hanno intercettato l'automobile, pedinando il mezzo fino a Scorzè (Venezia).

Qui, in via Manzoni, i due occupanti del veicolo sono scesi dalla vettura dirigendosi verso il deposito attrezzi di un cantiere sulla strada. Sono entrati, hanno raggiunto una stanza adibita a spogliatoio e, infine, sono scappati di corsa. Gli uomini dell'Arma si sono lanciati all'inseguimento della Punto fino a bloccarla in via Castellana a Trebaseleghe.

Dal mezzo sono scesi il conducente, un 36enne, S.C., residente a San Nazario e pregiudicato, e il passeggero, un minore, di 17 anni, sempre della provincia di Vicenza. In loro possesso sono stati trovati 775 euro in contanti, ossia il denaro custodito all'interno del portafoglio di un imprenditore, risultato rubato poco prima nel cantiere di Scorzè. I soldi sono stati restituiti al proprietario. Mentre il portamonete - che oltre alle banconote conteneva anche i documenti, due bancomat e una carta d'identità - non è stato ritrovato e verosimilmente è stato gettato via dai malviventi durante il tentativo di fuga.

A Trebaseleghe (Padova), la pattuglia dei carabinieri di Codevigo è stata supportata dai colleghi della locale stazione. Il più anziano dei due ladri è stato arrestato, mentre il minorenne è stato denunciato a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore dopo il lavoro: muore barista 46enne

  • La Putana, storia del dolce tipico vicentino

  • Papà di due bimbi muore all'età di 42 anni, dolore e rabbia sui social: "Ciao Japo"

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Frontale tra due auto, tre feriti: gravissimo un anziano 

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

Torna su
VicenzaToday è in caricamento