Campo Marzo, arrestato richiedente asilo nigeriano con un etto di marijuana

Non solo "operazioni ad alto impatto" ma quotidiano presidio del parco: ieri la "risposta" nei fatti di esercito e questura alle polemiche. La capogruppo della Lista Rucco, Siotto: "Colombara non conosce la città"

Un 20enne nigeriano, U.S., è stato arrestato ieri a Campo Marzo, grazie all'azione congiunta di esercito e polizia. Il giovane, risultato essere un richiedente asilo, è accusato di spaccio. 

Il fermo è avvenuto nel pomeriggio, quando i militari hanno notato tre stranieri in via Dalmazia armeggiare con uno zainetto. Al loro avvicinarsi, i tre hanno tentato di darsi alla fuga ma i soldati sono riusciti a bloccare quello con la borsa. Il giovane ha mostrato con arroganza il contenuto, cioè una felpa. Ad un controllo, però, l'indimento è risultato contenere oltre un etto di marijuana, nascosta nella manica e nel cappuccio. Arrivate sul posto le volanti, U.S. è stato arrestato e, visto il quantitativo, accompagnato in carcere, in attesa del pronunciamento del giudice. 

Nella mattinata di oggi, sabato, la capogruppo della Lista Rucco, Simona Siotto, aveva aspramente criticato le polemiche del consigliere di minoranza Raffaele Colombara, che aveva documentato come il parco, dopo l'operazione ad alto impatto, fortmente elogiata dal sindaco, fosse tornato come prima: 

“Il consigliere Colombara forse vive da anni in un’altra città, non a Vicenza. Per almeno dieci anni non ha visto e non ha percepito il problema imponente e sempre più preoccupante della sicurezza, dello spaccio di droga e della malavita dilagante, ed oggi nega, unica voce isolata e solitaria, gli sforzi ed i risultati che questa amministrazione sta compiendo. Forte è stato l'impegno di questi mesi, sfociato nel maxi blitz della scorsa settimana. Imponente lo spiegamento di mezzi, energie e uomini, cui va la stima ed il ringraziamento di tutti i cittadini. Importante la reazione della città, che, anche in queste meravigliose e soleggiate giornate, sta tornando, giorno.dopo giorno, a ricevere la città ed i suoi spazi aperti.

Colombara non vedeva campo Marzo prima, e non lo vede nemmeno oggi, per quello che tornerà ad essere: uno dei parchi della città, di.nuovo per la città, per le famiglie, per i bambini e non a disposizione, incontrollata e omertosa, della malavita. Comprensibile il nervosismo del consigliere di minoranza, che nei dieci anni precedenti ha fatto parte di una maggioranza che non ha saputo né governare, né tantomeno risolvere il problema della sicurezza in Campo Marzo, il biglietto da visita della città fatto di spaccio, capannelli di microcriminalità ed impossibilità di accesso alle donne ed ai bambini a causa di un percepito che è cresciuto e si è affermato negli anni del Centrosinistra.

Allora vien da chiedersi quanti comunicati stampa, quante interrogazioni, quanti provvedimenti o azioni pubbliche ha messo in azione il consigliere Colombara in quegli anni. Non ci risulta traccia di sue intemerate contro l’Amministrazione di cui faceva parte, anche lui, come tanti altri, suonava il trombone sulle mostre pop in Basilica e si voltava dall’altra parte quando si parlava di Campo Marzo, e se qualcuno dal Centrodestra lanciava allarmi e preoccupazione, veniva tacciato di intolleranza. Il problema lo risolveremo noi, perché ne abbiamo le competenze, i titoli e la volontà politica. Il Centrosinistra non poteva risolverlo perché non saprebbe da che parte cominciare. Noi lo stiamo facendo. E quando avremo finito chiederemo al consigliere Colombara se avrà l’onestà intellettuale di riconoscerlo”

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

  • Schianto auto-moto sotto al cavalcavia: gravissimo centauro

  • Schianto fra tre auto e un furgone: quattro feriti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento