Camisano, donna finisce nel fiume: è in gravi condizioni

L'allarme è scattato poco dopo le 13 di domenica, alcuni passanti hanno notato un'anziana trascinata dalla corrente lungo la roggia Poina e hanno fatto il possibile per salvarla. Sul posto anche i vigili de fuoco e gli operatori del Suem. La donna era in coma, è stata intubata mentre era ancora in acqua

Immagine d'archivio

Dificile intervento per i vigili del fuoco e i sanitari del Suem domenica alle 13. Un donna priva di sensi è stata ripescata dal fiume Pontida a Camisano, all'altezza di via degli Alpini. A lanciare l'allarme alcuni passanti, che  dopo aver visto la donna essere trascinata dalla corrente si sono gettati in acqua. 

Si tratta di un'anziana, ancora non identifica, è stata trasportata in codice rosso all'ospedale San Bortolo: è in  gravissime condizioni.  Secondo una prima ricostruzione, i passanti sono riusciti a trascinare la donna dove l'acqua è più bassa, ma non hanno potuto portarla a riva a causa dell'altezza degli argini  che in quel punto sono in  cemento e alti circa 5 metri.Anche per questo, pompieri e uomini del 118, al loro arrivo, hanno dovuto intubare l'anziana, che era priva di sensi,  mentre era ancora in acqua. Una volta in "sicurezza" la donna è stata trasportata a riva e poi di corsa in ospedale.

Su posto anche una pattuglia dei carabinieri. Gli uomini dell'arma stanno cercando risalire all'identità della vittima e ricostruire la dinamica della caduta nel fiume, che quasi certamente non è avvenuta nel luogo del recupero. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

  • Schianto auto-moto sotto al cavalcavia: gravissimo centauro

  • Schianto fra tre auto e un furgone: quattro feriti

Torna su
VicenzaToday è in caricamento