Operazione antimafia: sequestrato il bowling di Montecchio

La Dia di Caltanissetta ha messo i sigilli a beni per oltre due milioni di euro appartenenti al presunto mafioso di Gela, Cristoforo Palmeri. Tra questi anche la Montecchio Bowling srl

Sigilli a beni, appartenenti al presunto mafioso gelese Cristoforo Palmeri di 47 anni, dal valore di due milioni di euro sono stati effettuati dalla Dia di Caltanisetta per ordine del tribunale. Il sequestro della Direzione investigativa antimafia ha riguardato  la “Montecchio Bowling s.r.l.” di Montecchio Maggiore (da non confondere con il bowling di Alte di Montecchio) oltre che aziende, fabbricati e terreni ubicati a Gela assieme a numerosi rapporti bancari. 

Palmeri,secondo gli investigatori, è "vicino alle consorterie mafiose della "stidda" e di "cosa nostra" di Gela e di Vittoria". Nel vicentino la Dia ha posto sotto sequestro il capitale sociale della Montecchio Bowling assieme a biliardi, sale da gioco e piste da bowling. Impegnati nell'operazione anche gli uomini della Dia di Padova, Bologna e Milano. 

Il 47enne era già indagato - in concorso con altre 5 persone - di intestazione fittizzia di beni e di favoreggiamento nei confronti del clan mafioso dei Rinzivillo. Oltre ad avere già dei precedenti per rapina, estorsione e ricettazione il gelese è indagato in concorso di omicidio di Crocifisso Sartania, avvenuto nel 1995 nel Ragusano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO|Inferno di fuoco all'alba: colonna di fumo visibile per chilometri

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Allerta meteo, occhi puntati sul Bacchiglione: piena prevista per mezzanotte

  • Minore va in crisi al reparto psichiatrico: i sanitari non riescono a calmarlo e chiamano i carabinieri 

  • Volo di 5 metri dal capannone: gravissimo operaio

  • Contributi fino a 1000 euro per trasformare l'auto in Gpl o metano

Torna su
VicenzaToday è in caricamento