Brendola, filmava ragazzine nel bagno della pizzeria: condannato a 20 mesi

Il tribunale ha inflitto la pena al muratore 41enne colto in flagrante da un carabinieri casualmente sul posto

Se l'è cavata con 20 medi di reclusione e la sospensione della pena il muratore 41enne, D.F, residente a Brendola, che nel giugno del 2016 era stato arrestato perchè aveva filmato due minorenni moldave di 15 e 10 anni nel bagno di una pizzeria di Brendola. 

L'uomo, come riporta il Giornale di Vicenza, è stato processato venerdì in tribunale a Vicenza e al processo ha dichiarato di aver bevuto e che quella era "una goliardata, ho sbagliato, non sapevo fossero minorenni". All'epoca dei fatti il 41enne era stato preso in flagrante da un carabinieri fuori servizio che si trovava per caso in pizzeria.

Dopo aver chiamato i colleghi di Valdagno il muratore era stato arrestato e posto ai domiciliari. Le indagioni sul successivo sequestro del cellulare e di altri apparecchi informati nella sua casa non hanno rivelato la presenza di materiale pedopornografico. L'uomo si è accordato con i genitori delle due ragazzine per un risarcimento di 20mila euro

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Cade dalla finestra: gravissima una donna

Torna su
VicenzaToday è in caricamento