Borgo Berga, il tribunale dice no al sequestro: via libera ai cantieri fermi

È arrivata venerdì la decisione del Riesame sul discusso complesso che ospita anche il tribunale

Borgo Berga non va messo sotto sequestro. È questa la decisione del tribunale del Riesame arrivata ieri dopo l'udienza del 3 aprile scorso.

La richiesta della procura di mettere i sigilli all'area, perché sorta in violazione dei termini di legge per presunte speculazioni e irregolarità, ha ricevuto il parere negativo del collegio. Il procuratore aveva iscritto 18 persone nel registro degli indagati con l'ipotesi dei reati di abuso d'ufficio e lottizzazione abusiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le motivazioni della decisione di venerdì saranno rese note entro un mese, ma la sentenza significa intanto il via libera al completamento, da parte del costruttore Sviluppo Cotorossi, delle opere rimaste in sospeso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Siamo passati a rischio elevato, lunedì inaspriremo le regole»

  • Coronavirus, nuovo focolaio nel Vicentino: 4 i casi accertati, massiccio piano di isolamento

  • Parkour in stazione: 20enne trovato morto sul tetto di un treno

  • Covid-19 alla Laserjet, monta la polemica

  • Bollo auto, chi paga e chi no: tutte le informazioni sulle esenzioni

  • Investe 45mila euro all’ufficio postale ma perde l’intero capitale

Torna su
VicenzaToday è in caricamento