Blitz contro Cassa di risparmio del Veneto per gli sfratti

Gli attivisti dell'Assemblea sociale per la casa hanno prima bloccato l'ennesimo sfratto in via Asiago a Noventa e poi hanno "chiuso" simbolicamente la banca, responsabile del pignoramento

Uno striscione sulla facciata della Cassa di risparmio del Veneto a Vicenza, "chiusa" simbolicamente per aver pignorato la palazzina di via Asiago a Noventa, "lasciando così intere famiglie di disoccupati senza casa". E' il blitz dell''Assemblea sociale per la casa, compiuto nel primo pomeriggio di martedì, in città.  



In mattinata gli attivisti erano presenti nella stessa palazzina, per impedire lo sfratto: hanno ottenuto un'ulteriore proroga fino al 6 gennaio. "La vicenda di Noventa è stata denunciata già da tempo - spiegano - Infatti il proprietario si è intascato i soldi dei canoni ma non pagava il mutuo fino a che un giorno la banca non ha eseguito il pignoramento decidendo di mandare per strada famiglie con bambini, alcuni anche con problemi di salute".

"E' una situazione emblematica visto che molte persone su cui ora pende la minaccia dello sfratto sono anche senza lavoro perchè lasciate a casa da un'azienda locale. Sono state licenziate dopo anni di lavoro - concludono - Il risultato è l’aver messo in ginocchio queste famiglie, negandogli prima un reddito e adesso una casa dove poter vivere".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Papà di due bimbi muore all'età di 42 anni, dolore e rabbia sui social: "Ciao Japo"

  • Bollo auto, le novità del 2020: a chi spettano gli sconti

  • Giocatore colto da malore in campo: trasportato d'urgenza al San Bortolo, è grave

  • Soldi smarriti per strada: individuata la proprietaria

  • Droga tra giovanissimi: scoperta serra artigianale in casa, in manette due coinquilini

Torna su
VicenzaToday è in caricamento