Blitz antidroga, sequestrati 1,5 chili di coca: arrestato un pensionato

La guardia di finanza di Vicenza ha fatto scattare le manette ai polsi di un 72enne residente in città da alcuni anni considerato un soggetto di "alto profilo criminale"

Un pensionato finito in manette per spaccio di cocaina. È questo il bilancio dell'operazione della guardia di finanza berica che, nella serata di giovedì a  Vicenza, ha arrestato un cittadino italiano, T.A.S., di 72 anni, residente in città da alcuni anni e, come spiegano i finanzieri, "caratterizzato da un elevato profilo criminale in ragione dei numerosi precedenti di polizia riportati nel tempo". 

In particolare, nel corso del servizio, i militari hanno sottoposto a controllo un’autovettura da tempo ferma nella stessa posizione a bordo della quale si trovava l'anziano che, alla vista dei finanzieri, con un gesto repentino ha cercato di occultare un sacchetto apparentemente contenente del pane che teneva tra le mani, facendolo cadere sotto i piedi.

L’atteggiamento anomalo non è passato inosservato ai finanzieri che hanno controllato il contenuto del sacchetto trovandovi una decina di confezioni termosaldate contenenti cocaina. E’ stato quindi approfondito il controllo del mezzo, rinvenendo, occultati in diversi vani, oltre un chilo e mezzo di stupefacente. Parte dell’ingente quantitativo era occultato in un fustino di detersivo perfettamente sigillato. 

Oltre alla cocaina, all’interno dell’autovettura è stato rinvenuto, anch’esso ben nascosto, denaro contante pari a quasi 70 mila euro. La successiva perquisizione presso l’abitazione vicentina di T.A.S. ha permesso di rinvenire altro contante per circa 30 mila euro, occultato all’interno dei cuscini di un divano e segnalato dal cane Zack che, stavolta, invece della droga, ha trovato il denaro che era entrato in contatto con la cocaina. Sono stati trovati anche 5 bilancini di precisione, oltre a diverso materiale per il confezionamento delle dosi.

Accertata la flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio il pensionato è stato tratto in arresto e, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria berica, accompagnato in carcere. La rilevante somma di denaro contante è stata sequestrata per il reato di ricettazione, visti anche gli  esigui redditi dichiarati dal 72enne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sai quanti punti hai? Patente a punti, controlla e verifica il saldo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • La classifica delle migliori scuole d'Italia: scopri le vicentine

  • Anziana travolta e uccisa, il "pirata" si è costituito

  • Volo di 5 metri dal capannone: gravissimo operaio

  • Operaia rimane impigliata al macchinario e rischia di soffocare: è gravissima

Torna su
VicenzaToday è in caricamento