Bassano, scoperta l'identità della donna trovata morta nel fiume

Decisivo per scoprire l'identità della vittima il ritrovamento di una borsa abbandonata in un bar il giorno della scoperta del cadavere

La donna che è stata  trovata senza vita nelle acque del Brenta mercoledì pomeriggio ha un nome.  La polizia lo renderà noto durante una conferenza stampa sabato, intanto sono stati avvisati i famigliari.

Dal ritrovamento del cadavere, avvenuto tre giorni fa,  gli agenti avevano cerato in tuti modi di associare un nome al corpo della 70enne. Venerdì le indagini si erano allargate ai locali del centro. I titolari di un bar situato nei pressi di ponte della Vittoria, pur senza riconoscere l'anziana completamente, hanno consegnato agli agenti una borsetta ritrovata il giorno della scomparsa nel loro locale. All'interno non c'erano documenti, ma solo un indizio utile: un numero di telefono. A quel punto risalire all'identità della donna è stato facile: chiamato il numero ritrovato in un biglietto spiegazzato all'interno della borsa, i poliziotti hanno parlato con un'anziana conoscente che ha subito avvertito a sua volta i parenti. 

Scoperta l'identità della donna, il cadavere potrà essere riconsegnato alla famiglia. le indagini però non si fermano, non si conoscono ancora le ragioni della morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus, allerta in provincia: scuole chiuse e manifestazioni annullate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento