Promettono a coppia di pensionati una bimba da adottare: arrestati e multati

Due sessantenni sono stati truffati da tre trissinesi che in cambio di diverse migliaia di euro hanno promesso loro una bambina in adozione

Promettono a coppia di pensionati una bimba da adottare: ma era una truffa per guadagnare qualche migliaio di euro.

SOLDI PER ATTIVITA' INDUSTRIALI: MA E' UNA TRUFFA DA 650MILA EURO

LA TRUFFA. Il fatto è accaduto a due sessantenni di Arzignano che, come riporta il Giornale di Vicenza, sono stati truffati da tre trissinesi. La banda di truffatori, uno di loro era amico dei due raggirati, aveva sentito che i pensionati desideravano adottare una bimba, cosa impossibile a causa della loro età. Così i tre hanno deciso di mettere in atto il piano diabolico e dopo chiacchiere e raggiri sono riusciti a farsi consegnare i soldi. Una prima somma di 950 euro, mentre gli altri soldi sarebbero stati consegnati una volta vista la bambina e altri ancora appena la ragazzina sarebbe andata a vivere da loro. In totale circa 6mila euro. I pensionati, però, avevano raccontato il fatto ai familiari che avevano sentito puzza di truffa. Così all’appuntamento per vedere la ragazzina si sono presentati anche i carabinieri che hanno arrestato e multato i tre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, caso sospetto nel Vicentino: potrebbe essere il "paziente zero"

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, tre casi lievi in provincia

  • COVID-19, tutti negativi i tamponi nel Vicentino: 32 i contagiati in Veneto. Sesto morto in Italia

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

Torna su
VicenzaToday è in caricamento