Asiago, imprenditore muore d'infarto durante la passeggiata

Tragedia a Cima Larici. Durante una piccola escursione Giuseppe Costa si è accasciato a terra per un malore. Per lui non c'è stato niente da fare

Malga Larici, foto dall'associazione "Terra Nostra"

Un malore improvviso ha ucciso Giuseppe Costa, imprenditore di 62 anni titolare di un colorificio a Zanè. L'uomo aveva la passione par la montagne e per le camminate in mezzo al bosco. Proprio prima di intraprendere un sentiro diretto a Cima Larici sull'Altopiano di Asiago, nella giornata di domenica, l'anziano si è accasciato a terra poco dopo aver parcheggiato l'auto al rifugio Cima Larici di Sotto. 

Un attacco cardiaco che gli è risultato fatale, nonostante il massaggio cardiaco dei sanitari del Suem effettuato sul sentiero. Il 62enne lascia la moglie, un figlio e un nipote. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Operaio 34enne trovato morto in fabbrica

  • Schianto semi frontale tra auto: sei feriti, paura per due bimbi piccoli a bordo

  • Tir rimane incastrato in una stradina di paese: autista straniero tradito dal gps

  • Addio a Mirko: non ce l'ha fatta il calciatore della Telemar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento