Arzignano, aperte le iscrizioni alla StrArzignano

Si avvicina l'appuntamento con una delle gare podistiche più importanti del Vicentino: passerà per Chiampo

Conto alla rovescia verso l'appuntamento con la StrArzignano e la StraKids, due gare podistiche fra le più importanti del Vicentino, organizzate da Atletica Arzignano in collaborazione con il Comune. Una grande festa dello sport che vede impegnati più di 150 volontari e che ogni anno raccoglie sempre maggiori adesioni.

Nell'edizione 2016 vi hanno partecipato ben 6.500 persone e quest'anno si spera di superare quel record. In attesa del 13 e 14 maggio, date previste per le due manifestazioni sportive, sono aperte le iscrizioni.

StrakKids è un evento dedicato solamente ai bambini, non agonistico e totalmente gratuito. La StraKids permetterà ai giovani atleti di cimentarsi su diverse distanze in percorsi tracciati nelle piazze del centro cittadino. Alla fine della manifestazione, che ha lo scopo di far divertire i bambini, verranno consegnati dei gadget ai partecipanti.

Domenica 14 maggio, invece, appuntamento con la StrArzignano (Trofeo Autovega). Sono previste una competizione agonistica con il percorso valido per la prima volta come gara FIDAL, da 10 miglia (16 km, una novità, e passerà per il centro di Chiampo), e altri due tracciati con percorso libero fino 5 e 10 km. La partenza è prevista per le 9.30.

StrArzignano è una manifestazione organizzata senza scopo di lucro e vuole essere anche un aiuto a chi ne ha sempre più bisogno. Quest'anno StrArzignano sposerà il progetto sociale "La scalata di Vittoria", iniziativa in favore della piccola Vittoria di Lonigo, che ha rischiato di morire appena nata, perché il distacco della placenta non le ha permesso di respirare per un periodo. Dovette rimanere in terapia intensiva per qualche settimana. Si riprese ma le fu diagnosticata rara malattia al fegato, l'atresia delle vie biliari. La piccola venne curata e oggi la malattia è sotto controllo. Porta però i segni della mancanza di ossigeno, che vennero evidenziati da una emorragia cerebrale e la diagnosi fu paralisi cerebrale infantile.

Vittoria ha una grande forza di volontà e fa progressi ma i genitori vorrebbero curarla portandola a Vienna, dove esiste un centro specializzato per l'infusione di cellule staminali. Una cura costosa che ha però permesso ad altri bambini con problemi simili di fare importantissimi passi avanti. I genitori hanno attivato una raccolta fondi con il crowdfunding e hanno dichiarato che i soldi saranno donati solo se verrà raggiunta la cifra obiettivo di 15 mila euro, altrimenti verranno restituiti ai donatori.

Potrebbe interessarti

  • Il buon giorno inizia con una buona colazione: scopri le top 4 pasticcerie di Vicenza

  • Lo zenzero fa male? I casi in cui è meglio evitarlo

  • Scopri come costruire un barbecue in giardino: è facile e si risparmia

  • Capelli grassi? Scopri perchè e come rimediare

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro: operaio muore schiacciato da una trave

  • Superenalotto, la dea bendata premia il Veneto: puntata vincente nel Vicentino

  • Incidente in piscina, la 12enne non ce l'ha fatta

  • Ritrovato da una coppia l'imprenditore scomparso: riconosciuto grazie a Facebook

  • Maltempo in arrivo, scatta l'allerta in Veneto

  • Sorpasso tir in A4: tolta definitivamente la revoca

Torna su
VicenzaToday è in caricamento