Arzignano, paziente muore d'infarto: medico a processo

La signora, ricoverata al pronto soccorso, soffriva di cuore. Il dottore ha dimesso la donna, fissando la visita dopo una settimana: troppo tardi

L'ospedale di Arzignano

Un errore, secondo il pm, potrebbe costare caro a un medico del pronto soccorso dell'ospedale di Arzignano. Nel gennaio dello scorso anno una signora è entrata nella struttura per la seconda volta nel giro di pochi giorni accusando un forte dolore addominale. La donna era risultata negativa all'ecografia ma aveva un tasso di troponina - indicatore di un probabile infarto - sopra ai valori normali.

Nonostante gli indici non regolari, il medico aveva predisposto un ulteriore esame dopo una settimana. Nel frattempo, due giorni dopo il ricovero, la signora è deceduta per arresto cardiaco.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sette giorni di attesa  sono stati troppi secondo il tribunale  che martedì ha mandato a giudizio il sanitario perché "non disponeva della necessaria consulenza cardiologica dimettendo la paziente...in tal modo determinando la sua morte". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Consegne alimentari a domicilio: l'elenco dei negozi che effettuano il servizio

  • Addio Flavia, se n'è andata la regina dei "spuncioti" del bar più amato di Vicenza

  • Perde il controllo della moto e si schianta: muore 42enne

  • Malore improvviso: muore automobilista

  • Ha un infarto all'inizio del cammino: morto escursionista

  • Covid-19 al centro estivo, alunna positiva al tampone: scatta il protocollo

Torna su
VicenzaToday è in caricamento