Arzignano, minaccia la commessa con una bottiglia rotta, arrestato

E' entrato in pasticceria con la bottiglia rotta in mano, aggredendo la commessa rimasta ferita ad un braccio. Immediato l'intervento dei carabinieri che hanno arrestao il serbo

Immagini d'archivio

Domenica di paura ad Arzignano per una commessa della pasticceria "Al Duomo" in viale Mazzini. Alle 18, la donna era sola all'interno del locale quando J.M., 35enne serbo arrivato ad Arzignao per visitare alcuni parenti, è entrato ubriaco nella pasticceria al grido di: "Money! Money!" . L'uomo teneva stretta tra le mani una bottiglia rotta con cui ha subito minacciato la commessa, puntando ai soldi nella cassa. La donna ha reagito prontamente, ma è stata ferita all'avambraccio. A quel punto il serbo le ha preso la borsa dandosi alla fuga.

Immediato l'allarme: sul luogo si è precipitata una pattuglia dei carabinieri già in servizio nella zona. Gli uomini dell'arma hanno facilmente catturato il ladro in via Dal Molin. Attenderà il processo al carcere di San Pio X.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Sorpreso con un trans, paga subito la multa: «Ma non ditelo a mia moglie»

  • Tamponamento tra mezzi pesanti in A4: muore camionista vicentino

  • Scomparso sul Pasubio: trovato il corpo in un dirupo

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Si allontana dalla comitiva durante l'uscita sulla Strada delle 52 gallerie: scatta l'allarme

Torna su
VicenzaToday è in caricamento