Arrestato profugo del Mali per le violenze su una 17enne padovana, era stato fotosegnalato a Vicenza

Il 22enne maliano era entrato nel programma di accoglienza dei profughi a Vicenza, è stato arrestato per aver violentato una minorenne a Padova. Bitonci: "Propongo la castrazione chimica"

Immagine d'archivio

Un richiedente asilo malese è stato arrestato giovedì dai carabinieri: ha aggredito sessualmente una studentessa 17enne. L'uomo era entrato ne programma di accoglienza a Vicenza.

L'episodio è avvenuto in un paese del padovano.  La ragazza è stata avvicinata dal maliano in bicicletta mentre passeggiava per la strada.  L'uomo le  si è avventando contro toccandole i seni. Fortunatamente la giovane è riuscita a scappare  raggiungendo in lacrime la casa del padre. Da li è partita la denuncia ai carabinieri che hanno facilmente individuato l'aggressore. 

Si tratta di J.K.  22enne sbarcato a Lampedusa  lo scorso 31 maggio. Le pratiche per la sua richiesta di asilo erano state espletate a Vicenza, ma dopo il fotosegnalmento alla caserma Sasso di lui non si sapeva più nulla. 

Il sindaco di Padova Bitoci ha commentato così l'episodio: "È vergognoso che girino per la città come cittadini normali: non lo sono. In questo caso propongo la castrazione chimica".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave perdita di gpl dal distributore di carburanti: pericolo esplosione

  • Rubano un'auto e si schiantano, un 14enne alla guida: denunciati due minorenni

  • Schianto in A4, grave un anziana: miracolati due bimbi di pochi mesi

  • Investita sulle strisce: 21enne in Rianimazione

  • Operaio trova l'amante nudo a letto, la moglie lo morde: denunciata per violenza domestica

  • Violento scontro auto-camion sulla Sp 26: muore una 52enne vicentina

Torna su
VicenzaToday è in caricamento