Spacca il finestrino di un'auto in sosta: arrestato ladro di monetine

Per Elvis di Nardo, 36enne vicentino con precedenti, sono scattate le manette dopo che un residente lo ha visto armeggiare vicino a una Peugeot e ha chiamato la polizia

Non è la prima volta che Elvis di Nardo finisce sotto le mani della legge. Il 36enne vicentino, che ha alle spalle una lunga serie di precedenti per reati predatori, nella serata di lunedì è stato arrestato dalla polizia di Stato per aver spaccato con un martelletto il finestrino di una Peugeot  parcheggiata in via Meschinelli a Vicenza.  

Un residente, allarmato dai rumori provenienti dalla strada, ha visto l'uomo armeggiare nei pressi dell'auto e ha avvisato la questura. Giunti sul posto, gli agenti hanno fermato il pregiudicato che si stava allontanando dalla vettura. Dopo averlo fermato e pequisito gli hanno trovato addosso diverse monetine e  un pacchetto di gomme da masticare. La proprietaria della Peugeot ha poi riconosciuto in quel magro bottino una moneta indiana. Una conferma che di Nardo, che aveva comunque ammesso la propria responsabilità, è stato l'autore del furto. 

IL 36enne, dopo l'arresto, ha passato la notte nelle camere di sicurezza della questura e al mattino è stato processato per direttissima e rimesso in libertà dal giudice con il divieto di uscire dalla propria casa dalle 21 alle 6, oltre all'obbligo di non lasciare la città. Il sospetto delle forze dell'ordine è che sia stato proprio lui, nelle scorse settimane,  a compiere i furti e il danneggiamento delle auto parcheggiate in via Rumor. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vittorio Brumotti aggredito in Campo Marzo: preso a sassate durante le riprese

  • Esplode ordigno bellico: un ferito grave

  • Ora solare 2019: conto alla rovescia per il cambio dell'ora (e presto ci saranno novità)

  • Precipita dalla ferrata: gravissimo 28enne

  • Divorziano dopo sessant'anni di matrimonio perchè lui vuole farsi prete

  • Ritrovata la bambina di 11 anni scomparsa sulle colline

Torna su
VicenzaToday è in caricamento