Arcugnano, una nuova sede per gli scout

Gli scout di Arcugnano hanno una nuova casa. Da Perarolo ora le attività del gruppo, circa 60 ragazzi, si terranno all'ex asilo di Torri

gli scout di arcugnano

I gruppi scout sono motivo crescita e aggregazione per i giovani e per svolgere la loro attività hanno bisogno di spazi adeguati. Per questo hanno chiesto all’Amministrazione Pellizzari una sede spaziosa e possibilmente a Torri. La loro richiesta è stata subito recepita e nel giro di pochi mesi è stata consegnata una nuova sede a Torri di Arcugnano. L’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune, Michele Zanotto, dichiara: “Le unità dei gruppi scout, anni or sono, avevano sede a Pianezze, da cui poi vennero spostati per motivi di sicurezza a Perarolo, precisamente nell’ex scuola elementare. Era forte l’esigenza di avere più spazio e una maggiore centralità per favorire l’aggregazione dei giovani e una maggiore comodità per i genitori. La nuova struttura si trova in posizione centrale, a Torri, nell’ex asilo nido dismesso di proprietà dei fratelli Gisaldi. Perché questo accadesse è stato fondamentale l’aiuto e il supporto dell’ex capo scout Mirco Romano e del Capo gruppo scout Nerina Bortolan, che realizza quotidianamente un volontariato vero e proprio, insegnando educazione civica ai nostri ragazzi, fonte quindi di orgoglio per la cittadinanza”. “Ho messo in contatto i proprietari di questo immobile -ci dice con soddisfazione Mirco Romano, ex capogruppo scout- con l’amministrazione comunale e il nostro gruppo, stipulando insieme una convenzione per l’utilizzo dei nostri locali. Si tratta di una collaborazione che permetterà al gruppo di dare il meglio e continuare la sua attività formativa nel migliore dei modi”. “Il gruppo scout di Arcugnano -aggiunge il capo scout Nerina Bortolan- esiste dal 1993 ed ha quindi 22 anni di attività. Siamo circa in 60 circa tra bimbi e capi, dai lupetti agli esploratori fino ai rover che arrivano ai 19 anni. L’avventura è assoluta protagonista: si vive in tenda, si cucina, si fa la spesa, mentre per i più grandi si assaggiano servizio e autodeterminazione”. La firma della convenzione fra la famiglia Gisaldi ed il gruppo Scout è avvenuta in Comune alla presenza del Sindaco che ha pubblicamente ringraziato gli Scout per l’attività svolta e la famiglia Gisaldi per la generosità dimostrata nel concedere gratuitamente l’uso dei locali di loro proprietà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Attenzione anche a Vicenza: come si riconosce il virus cinese

  • Il cane defeca per strada, anziano raccoglie la cacca e la spalma in faccia a un ragazzino

  • Coronavirus: sei tamponi nel Vicentino, San Bortolo sommerso dalle telefonate

  • Coronavirus, massima allerta in Veneto: «Pronti a misure drastiche»

  • Coronavirus, monta la paura: Regione attiva cordone sanitario, altri 7 tamponi positivi

  • Coronavirus, allerta in provincia: scuole chiuse e manifestazioni annullate

Torna su
VicenzaToday è in caricamento