Altissimo, cade nella vasca allevamento trote: 63enne muore annegato

Secondo una prima ricostruzione Giovanni Benetti, noto allevatore ittico, è scivolato accidentalmente nell'acqua

Le vasche della pescicoltura

Tragedia nella notte di mercoledì a Trissino. Giovanni Benetti, 63 anni residente ad Altissimo dove aveva un'attività di allevamento trote, è scivolato in una delle vasche di raccolta dei pesci ed è morto annegato.

Ad accorgersi del drammatico incidente i familiari che hanno chiamato il Suem alle 23:30 di ieri. Sul posto, per il recupero del corpo, sono arrivati anche i vigili del fuoco e il nucleo sommozzatori di Vicenza  che hanno recuperato il corpo dell’uomo senza vita dal fondale della piscina profonda circa 1,80, ma per un’ altezza di 2.5 lunga 20 e larga 10 metri

I carabinieri di Crespadoro stanno svolgendo le indagini per ricostruire la dinamica dell'incidente. 

La piscicoltura di Benetti, che si trova in via Val del Fiume, località Molino, è conosciuta in quanto fornisce al mercato la "Trota di Altissimo", prodotto con certificazione Denominazione Comunale di Origine. Un piatto rinomato e molto apprezzato con una filiera completa del ciclo di vita: dalla nascita fino alla ristorazione. Un prodotto tipico della Valle del Chiampo, allevato in vasche di raccolta delle acque del Chiampo. Quelle stesse acque che hanno causato la morte dell'allevatore.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il grande freddo,13 gennaio 1985 iniziò la nevicata del secolo

  • Schianto tra auto e furgoncino all'ora di pranzo: conducente incastrato tra le lamiere

  • Grande fratello vip, doccia "bollente" per l'ex Madre natura ma lei pensa solo a Fede

  • Grande fratello vip, frasi sessiste contro Paola Di Benedetto: squalificato Salvo Veneziano

  • Infarto al miocardio: come riconoscerlo

  • L'influenza è arrivata, tantissimi casi nel vicentino. Come prevenirla

Torna su
VicenzaToday è in caricamento