Saccheggio all’adunata degli Alpini:«Oltre ai soldi ci hanno rubato la cosa che amiamo di più»

Sono furibondi e disperati. Le penne nere di Arcugnano dopo la notte passata a Milano per la tradizionale adunata, al mattino hanno trovato un'amara sorpresa:il loro amato cappello, che avevano fin dal primo giorno del servizio militare, è stato sottratto dai malviventi che hanno anche svuotato tutti i loro portafogli

Gli alpini a Milano (foto dal

Sono  amareggiati ma anche furiosi gli alpini vicentini che si sono recati a Milano  dal 9 a 12 maggio per partecipare all’Adunata nazionale che ha festeggiato i 100 anni dell’Ana.  Il gruppo delle penne nere di Arcugnano, che da anni fa sodalizio con il gruppo di Sant’eurosia (BI) e di Cutigliano (PT), è stato vittima di uno spiacevole e per loro drammatico episodio . A raccontare il fatto, che probabilmente ha coinvolto altri dei 500mila alpini presenti nel capoluogo meneghini, gli stessi alpini:

«Siamo stati vittime, come molti altri, di furti presso il nostro accampamento. Oltre ai portafogli i malintenzionati hanno rubato parecchi cappelli. Ebbene sì, i cappelli da Alpino che accompagnano alcuni del nostro gruppo sin dal primo giorno del servizio militare. Con molta probabilità questi cappelli sono stati usati dai malviventi per compiere altri atti crimonosi indisturbati e verranno abbandonati a destra e sinistra in giro per la città».

L’episodio è successo nella notte tra venerdì e sabato mentre tutto il gruppo stava beatamente dormendo nei camper. L’amara sorpresa le penne nere l’hanno avuta la mattina appena svegliati con il ritrovamento dei portafogli, come quelli di molti altri gruppi, svuotati dei soldi e sparsi in tutta l’area.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dopo l’iniziale trambusto con perlustrazioni di ricerca e denunce alle autorità ci accorgiamo della cosa peggiore, ovvero il furto dei cappelli da Alpino. Moltissimi gli alpini disperati. Non ci è restato altro che guardare avanti, trascorre il resto dell’adunata come sempre ma con un po’ di rabbia, e pronti per il prossimo anno per quella di Rimini».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapertura di asilo, materne, centri estivi e le novità per la scuola a settembre

  • Operazione "gomme da arresto": 5 indagati per frode, sequestrati beni per 11 milioni

  • Operaio schiacciato da lastra metallica, inutile la corsa al pronto soccorso: muore 22enne

  • Centauro esce di strada mentre sta percorrendo il Costo: ferito 55enne

  • Travolta da un'auto: muore donna di 55 anni

  • Stop agli assembramenti-spritz, Rucco firma l'ordinanza: aperitivo solo al bar

Torna su
VicenzaToday è in caricamento